Roma-Udinese - I duelli del match

02.07.2020 14:22 di Alessandro Pau   Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Pau
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma-Udinese - I duelli del match

Stasera Roma e Udinese si affronteranno alle ore 21:45 allo Stadio Olimpico. I giallorossi sono a caccia del riscatto dopo la brutta sconfitta di San Siro, mentre i friulani cercano disperatamente punti salvezza. Vocegiallorossa.it vi propone i possibili duelli che potrebbero decidere le sorti del match.

KOLAROV-STRYGER LARSEN - Contro il Milan Fonseca ha concesso a Kolarov un turno di riposo, schierando Spinazzola titolare. Il tecnico portoghese deve assolutamente gestire questa staffetta obbligatoria visti i ritmi serrati con cui si gioca in questo periodo. Prima del lockdown il serbo aveva già mostrato un calo fisico dovuto ai tanti impegni: la lunga sosta potrebbe averlo rigenerato. Con la Sampdoria ha potuto mettere minuti sulle gambe, e stasera contro l’Udinese avrà l’importante compito di far arrivare palloni interessanti in mezzo all’aria di rigore. Al contempo non dovrà sottovalutare il suo dirimpettaio Stryger-Larsen, un calciatore discontinuo ma che ha mostrato interessanti passi in avanti: le sue cavalcate non saranno di certo da prendere sotto gamba.

SMALLING-LASAGNA - Quello che avverrà nel cuore dell’area di rigore giallorossa sarà un duello molto acceso. Il difensore inglese, che ha confermato la sua permanenza a Roma fino al termine del campionato, è uno dei pochissimi giallorossi che è sempre partito titolare dopo lo stop. A San Siro non ha avuto grosse colpe sui gol, ma tutto il lavoro della retroguardia giallorossa poteva essere migliorabile. Contro la squadra che il peggior rendimento esterno della Serie A Smalling avrà il compito di mantenere la porta inviolata, fermando il giocatore più pericoloso dei friulani, quel Kevin Lasagna che con 6 gol è il miglior marcatore dei suoi.

CRISTANTE-DE PAUL - A centrocampo ci sarà probabilmente la sfida più interessante del match. Da una parte Cristante, che complice l’assenza di Veretout e le ultime prestazioni negative di Diawara è chiamato a dare qualità e sostanza al centrocampo giallorosso. Al suo fianco agirà il giovane Villar, ma sarà l’ex Atalanta ad avere il compito più delicato e gravoso, cercando di spostare il più possibile l’ago della bilancia a proprio favore. Nel breve spezzone contro i blucerchiati, con l’assist, seppur fortunoso, a Dzeko, ha mostrato buone cose. Dall’altra parte invece ci sarà De Paul, un giocatore fondamentale nello scacchiere di Gotti e probabilmente il calciatore col maggior talento nell’intera rosa bianconera. Per raggiungere la salvezza (i bianconeri hanno solo 3 punti di vantaggio sul Lecce), l’argentino molto importante con gol e assist, che proverà a mettere a segno già da stasera.