Roma-Pescara 3-2: Dzeko segna, Perotti inventa... ma quanta paura. VIDEO!

28.11.2016 10:23 di Danilo Magnani Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Magnani
Roma-Pescara 3-2: Dzeko segna, Perotti inventa... ma quanta paura. VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Vocegiallorossa.it

Doveva assolutamente vincere la Roma per non sprecare la sconfitta della Juventus in casa del Genoa. Il successo è arrivato ma i giallorossi hanno sofferto troppo contro l'unica squadra che ancora non ha ottenuto una vittoria sul campo in questa stagione. Eppure erano partiti benissimo gli uomini di Spalletti, con un Dzeko inarrestabile che nel giro di 3 minuti realizza una doppietta: prima rete al 7', abile nell'anticipare il difensore del Pescara dopo un cross di Perotti a seguito di un calcio d'angolo; il raddoppio al 10' dopo un'azione propiziata ancora da El Monito, che rientra sul destro e scodella in mezzo per il numero 9 bosniaco, freddo nel segnare di prima intenzione. Il primo tempo prosegue con la gestione della palla totalmente in mano ai giallorossi: da sottolineare un bel tiro di Nainggolan da fuori area, respinto da Bizzarri, e un colpo di testa di Dzeko che manda il pallone di poco sopra la traversa. Avversari non pervenuti per 45'. Inizia la ripresa con Oddo che schiera i propri uomini in maniera più offensiva e cominciano a giocare tutt'altra partita. Non è un caso che Szczesny si rende protagonista di due ottime parate prima su Pepe e poi su Verre, ma il gol avversario purtroppo arriva al 60', dopo l'ennesima discesa sulla destra di Zampano: il terzino serve in area Memushaj che è libero di calciare e spedire il pallone nell'angolino basso alla destra del portiere. Corre ai ripari Spalletti, facendo entrare De Rossi (sono 400 in Serie A) al posto dell'ammonito Nainggolan, con la partita che rallenta di ritmo. Ci pensa Perotti a risvegliarla, entrando in area sulla destra e trovando il fallo di Crescenzi, segnalato dall'addizionale d'area: dagli undici metri va lo stesso argentino che al 71' spiazza Bizzarri per il momentaneo 3-1. Sembra poter festeggiare la Roma che fa scendere in campo anche Totti al posto di Gerson, ma al 74' Caprari riapre nuovamente i giochi: Crescenzi va al cross respinto di testa dalla difesa romanista, ma la palla finisce sui piedi dell'ex giallorosso che batte Szczesny. Ci credono quindi gli ospiti, anche se con Salah prima e Strootman poi, i padroni di casa avrebbero potuto chiudere nuovamente la gara. Ma l'azione più pericolosa arriva sui piedi di Verre che calcia da 5 metri trovando però l'opposizione di De Rossi. Tre punti presi e testa al derby del 4 dicembre, ma Spalletti dovrà lavorare per non far ripetere più queste riprese ai propri calciatori.