Roma-Liverpool 2-1, la rassegna stampa americana

26.07.2012 14:15 di Simone Francioli   vedi letture
Roma-Liverpool 2-1, la rassegna stampa americana
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Grande interesse da parte dei media statunitensi per la vittoria giallorossa nei confronti del Liverpool. Per la squadra di Zeman seconda vittoria consecutiva nella tournée americana, questi i commenti giunti da oltreoceano:

BOSTON HERALD - Primo piano soprattutto per Michael Bradley, autore del goal d'apertura capitolino: "Di fronte a 37.169 spettatori la Roma ha sconfitto la squadra di Rodgers. Dopo una prima frazione terminata a reti inviolate, la Roma è andata in vantaggio grazie a un americano, Michael Bradley. Realizzata la marcatura, dal pubblico si sono elevati i cori "USA! USA!".

WCVB BOSTON - Risalto per la buona cornice di pubblico che ha accompagnato il match, con la stragrande maggioranza di suppoters "Reds" sugli spalti: "Le reti di Bradley e Florenzi permettono alla Roma di vincere sugli inglesi per 2-1. Un mare rosso sulle tribune: non era per i Red Sox. Per una notte il Fenway Park si è transformato nella casa dei Reds".

ESPN STAR - "Il Liverpool, di scena nella casa dei Red Sox che, come i Reds, sono del gruppo Fenway Sports Group, è stato sconfitto con i goal di Bradley e Florenzi. Di Charlie Adam il goal consolatorio per la squadra di Rodgers".

THE NEW YORK TIMES - "Il calcio a Fenway Park. Una delle maggiori attrazioni è stato Michael Bradley, il miglior giocatore USA ai mondiali 2010. Il suo duro lavoro sul campo è stato premiato al 63', quando ha realizzato il goal dell'1-0. A chiudere il tabellino le reti di Florenzi al 69' e Adam all'80'".

SBNATION BOSTON - "Michael Bradley si è messo in luce nel successo della Roma per 2-1 nei confronti del Liverpool. Nel primo tempo si sono visti momenti di predominanza degli inglesi, con grandi occasioni create grazie a Shelvey, Sterling, Cole e Eccleston. La Roma ha preferito optare per una gara più difensiva, che comunque non ha precluso alla squadra italiana di avere chances con López e Tachtsidis. Il secondo tempo ha avuto una storia diversa: goal e spazi aperti. Bradley è apparso in sintonia con i compagni di gioco, sfiorando (oltre a realizzare un goal) un assist al 57' per Aleandro Rosi, che avrebbe dovuto fare meglio. Bradley ha aiutato a dettare i tempi di gioco della Roma, nella sua classica perfomance a tutto campo".