Roma-Gent - I duelli del match

20.02.2020 18:07 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Valdarchi
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma-Gent - I duelli del match

Notte europea all'Olimpico, con la Roma di Fonseca che ospita il Gent per l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Per i giallorossi, la gara contro la formazione belga rappresenta un'occasione ghiotta per ripartire dopo le tre sconfitte consecutive e, in generale, una crisi di rendimento lunga un mese e mezzo. L'urna di Nyon è stata abbastana clemente con la squadra capitolina, che da inizio stagione ha come obiettivo fare strada nella competizione del giovedì. Gli uomini di Thorup però hanno dichiarato di volersi giocare la qualificazione e la doppia sfida nasconde certamente diverse insidie

Come di consueto, Vocegiallorossa.it offre ai suoi lettori i duelli che potrebbero decidere la partita.

MANCINI-DAVID - Partendo dal basso, viste le ultime difficoltà difensive, la Roma dovrà stare molto attenta agli interpreti offensivi del Gent. Il pericolo maggiore è rappresentato da Jonathan David. Punta nata a Brooklyn da 15 gol in campionato e 2 in Europa League, numeri importanti vista la sua giovane età: classe 2000. Talento e furbizia tattica, abile e veloce negli inserimenti ama anche abbassarsi per giocare con la squadra. Su di lui in marcatura ci sarà Gianluca Mancini che dopo un inizio di stagione sorprendente è calato come il resto della squadra in quest'inizio di 2020. A Bergamo, il classe '96 ha giocato come centrocampista per mancanza d'alternative, ma con ogni probabilità Fonseca lo riporterà al centro della difesa al fianco di Smalling.

CRISTANTE-ODJIDJA-OFOE - Anche in questo duello parliamo di un pericolo per la porta di Pau Lopez. Odjidja-Ofoe, centrocampista e capitano del Gent, è uno dei leader della squadra belga, tanto da aver presentato la sfida in conferenza stampa alla vigilia. Mezzala di quantità e qualità potrebbe impensierire i romanisti con i suoi inserimenti tra le linee ed i movimenti senza palla, sfruttando soprattutto i corridoi sulla sinsitra. A contenere le sue avanzate ci sarà Bryan Cristante che, oltre a difendere, dovrà provare ad impostare la manovra romanista, eludendo il pressing avversario.

CARLES PEREZ-NGADEU-NGADJUI - Nella nostra passeggiata ipotetica in mezzo al campo, arriviamo finalmente all'attacco giallorosso. Ngadeu-Ngadjui è un altro dei titolari fissi nello scacchiere di Thorup, difensore centrale da 37 presenze in stagione fin qui. Forte fisicamente e bravo nei duelli aerei può faticare negli uno contro uno in velocità. Per puntarlo e provare a creare occasioni da gol, ci sarà Carles Perez. Ad annunciare la presenza dal primo minuto dell'ex Barcellona è stato proprio Fonseca in conferenza, una chance importante per il classe '98 di mettersi in mostra e guadagnarsi altre maglie da titolare.