Roma-Borussia Mönchengladbach - I duelli del match

24.10.2019 17:35 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Insidefoto/Image Sport
Roma-Borussia Mönchengladbach - I duelli del match

Terza giornata di Europa League quella in programma nella giornata odierna, con l'incerottata Roma di Paulo Fonseca che affronterà all'Olimpico il Borussia Mönchengladbach di Rose, anch'egli alle prese con diverse assenze tra i suoi uomini a disposizione. 

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

SMALLING-EMBOLO - Nonostante la difesa sia il reparto dove Fonseca abbia più scelta, il tecnico portoghese va verso la conferma della coppia ormai titolare Mancini-Smalling. Il difensore inglese, dopo aver recuperato dal piccolo infortunio iniziale, ha subito scalato le gerarchie diventando un titolare praticamente inamovibile e, per tale motivo, sarà anche in campo anche questa sera in un match che potrebbe indirizzare il passaggio del turno dei giallorossi. L'inglese dovrà vedersela con il classe '97 Embolo, camerunense ma con il passaporto svizzero che ha già affrontato in un incontro di qualificazione a Euro 2016: era l'8 settembre 2015 e l'Inghilterra prevalse in casa per 2-0 sulla nazionale elvetica, un precedente favorevole che Smalling vuole ripetere con la Roma.

FAZIO-KRAMER - L'emergenza a centrocampo potrebbe portare Fonseca ad avanzare la posizione del Comandante Fazio in mediana accanto a Veretout, un ruolo già occupato a inizio carriera dall'argentino. D'altronde, come affermato dallo stesso tecnico capitolino, Pastore sta bene ma va gestito e quindi dovrebbe partire dalla panchina con il connazionale a prendergli il posto. Questi affronterà il campione del Mondo 2014 Kramer, una sorta di "opposto" di Fazio, dal momento che nasce come centrocampista centrale ma, all'occorrenza, può anche giocare da difensore centrale. 

DZEKO-ELVEDI - Il lungo ko di Kalinic costringerà agli straordinari un Edin Dzeko non al 100% a causa della frattura allo zigomo. Il bosniaco, pur limitato dalla mascherina che dovrà necessariamente indossare, sarà il consueto punto di riferimento di un attacco giallorosso molto opaco nelle ultime apparizioni. Il Cigno di Sarajevo affronterà lo svizzero Elvedi, che in patria paragonano al più illustre Schär per la sua duttilità, potendo essere schierato anche come terzino o mediano. Pur relativamente giovane (nato nel 1996) è ormai una sorta di veterano del Borussia Mönchengladbach con oltre 120 presenze al quinto anno di militanza: un avversario, dunque, da non sottovalutare.