Rischio rinvio a Genova: i precedenti della Roma americana

19.10.2019 20:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rischio rinvio a Genova: i precedenti della Roma americana

Dopo aver ottenuto uno sconto in merito alla sua squalifica, Paulo Fonseca sarà costretto a sedere in tribuna solo per la sfida di domenica contro la Sampdoria a Marassi. Un match, però, a rischio rinvio a causa dell’allerta meteo segnalata nel capoluogo ligure, con abbondanti piogge previste proprio tra 24 ore. In attesa di notizie ufficiali, non è la prima volta che la Roma “americana” sia costretta a non scendere in campo per condizioni meteorologiche avverse. Andiamo a ripercorrere i precedenti:

2011/2012 – Con Luis Enrique in panchina, la Roma si è vista sospendere o rinviare due incontri. Innanzitutto nella trasferta di Catania, quando la fitta pioggia non impedì l’inizio della partita, sino alla definitiva resa a metà secondo tempo sul punteggio di 1-1 (rimasto tale nel proseguimento della sfida). L’altro caso, invece, risale a Roma-Inter, previsto il sabato alle 15 ma rinviato di 24 ore per un’abbondante nevicata scesa sulla Capitale. Curiosamente, sulla panchina nerazzurra c’era Claudio Ranieri, che assistette inerme al 4-0 inferto dai giallorossi. Infine, è giusto ricordare lo 0-0 ottenuto a Verona con il Chievo, in una sfida palesemente falsata dalle condizioni del campo, tanto che Luis Enrique invocò sulla panchina l’intervento di Manu Estiarte, ex campione spagnolo di pallanuoto.

2012/2013 – Nell’annata Zeman-Andreazzoli l’unico caso eclatante fu il 3-0 ottenuto a tavolino nella trasferta di Cagliari. Infatti, l’allora presidente sardo Massimo Cellino invitò a raccolta i tifosi allo stadio “Is Arenas” nonostante l’inagibilità dello stesso, con il match che si sarebbe dovuto sì disputare ma a porte chiuse.

2013/2014 – Nel primo anno di Rudi Garcia, Roma-Parma in programma a inizio febbraio fu sospesa dopo 8’ per un violento acquazzone abbattutosi all’Olimpico. La sfida fu recuperata ad aprile con vittoria dei padroni di casa per 4-2.

2014/2015 – Nessun rinvio per maltempo.

2015/2016 – Nessun rinvio nemmeno l’anno successivo, sebbene ci sia da segnalare la sfida del Dall’Ara contro il Bologna, conclusa sul 2-2 e giocata sotto il diluvio con il campo forse oltre i limiti della praticabilità. A tal proposito, nel post-gara, un polemico Garcia dichiarò: ”Sulla partita non ho niente da dire perché non è stata una partita, ma una parodia del calcio. Non si può giocare su un campo del genere è stata una partita di pallanuoto con i piedi. L’unica cosa positiva è che non ci sono stati infortuni. È stata una bella cosa decidere di suonare l’inno francese (per commemorare le vittime dell’attentato di Parigi del 13 novembre, ndr)”.

2016/2017 – Curioso, invece, quello che accadde durante la terza giornata di campionato. La Roma ospitò la Sampdoria e, dopo i primi 45’, i blucerchiati conducevano per 2-1. Per la ripresa del gioco, tuttavia, si dovette attendere più di un’ora per l’improvvisa bufera scesa nella Capitale, con la pioggia addirittura a invadere la tribuna stampa. Dopo la lunga attesa, la Roma di Spalletti riuscì a ribaltare il risultato a tempo scaduto con un rigore segnato da Totti, vicino ai 40 anni.

2017/2018 – Sembra esserci una sorta di maledizione quando la Roma deve giocare con la Sampdoria, tant’è vero che l’incontro di Marassi di questa stagione fu rinviato da settembre a gennaio per allerta meteo. Nel giorno del recupero, le squadre impattarono per 1-1.

2018/2019 – Nessun rinvio per maltempo.

Infine, essendo d’attualità, citiamo anche un Roma-Sampdoria del 2008, iniziato e poi sospeso dopo 6’ indovinate per quale motivo? Pioggia, pioggia, pioggia.

Prossima partita: Sampdoria-Roma, domenica 20 ottobre ore 15:00
Probabile formazione (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Kalinic
Ballottaggi: Florenzi/Spinazzola, Fazio/Mancini, Pastore/Spinazzola, Pastore/Antonucci.
In dubbio: Dzeko (doppia frattura all'arco zigomatico destro).
Indisponibili: Ünder (lesione bicipite femorale), Mkhitaryan (lesione tendinea all'adduttore), Pellegrini (frattura del quinto metatarso), Diawara (lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro), Cetin (rimozione di un molare), Zappacosta (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro).
Diffidati: -
Squalificati: -