Lista dei 25: la situazione giallorossa all'alba del mercato

21.06.2016 22:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Lista dei 25: la situazione giallorossa all'alba del mercato
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Uno dei tanti rompicapi che Walter Sabatini dovrà risolvere in questa sessione di calciomercato sarà quello riguardante la lista dei 25, che per la seconda stagione riguarderà anche e soprattutto la Serie A e non solo le coppe europee. Nella scorsa annata, per aiutare le società a mettersi in regola, era stata inserita una norma transitoria secondo cui nei 25 elementi era necessario riservare 8 spazi a giocatori cresciuti in Italia (calciatori che tra i 15 e i 21 anni o la stagione in hanno compiuto i 21 anni sono stati tesserati a titolo definitivo per un periodo anche non continuativo di 36 mesi o per tre stagioni sportive in squadre italiane), da quest’anno 4 di questi dovranno essere calciatori cresciuti nel club (calciatori che tra i 15 e i 21 anni o la stagione in hanno compiuto i 21 anni sono stati tesserati a titolo definitivo per un periodo anche non continuativo di 36 mesi o per tre stagioni sportive nella Roma). Prima di addentrarsi in ogni discorso è bene ricordare come non vi siano pericoli di mancata iscrizione al campionato per problemi di liste, come improvvidamente ipotizzato da qualcuno un anno fa: qualora non si raggiungesse la quota necessaria con giocatori della Prima Squadra, la Roma potrebbe presentare una lista formalmente riempita con giocatori della Primavera che rispettino i requisiti o lasciare semplicemente spazi vuoti. Fatta questa premessa, la Roma dispone attualmente di tre giocatori formati nel club (Totti, De Rossi e Florenzi) e di due giocatori formati in Italia (Radja Nainggolan e Stephan El Shaarawy); ci sarebbero anche Morgan De Sanctis, che però potrebbe non rinnovare il suo contratto con i giallorossi, e Adem Ljajic, che ritornerà dal prestito all’Inter ma che è al centro di diverse voci di mercato in uscita.

UNDER 21 - Un importante passaggio del comunicato 83/A, quello sui tetti alle liste, recita che sarà consentito alle società di Serie A l’utilizzo aggiuntivo, rispetto a quelli dell’elenco dei 25 calciatori di cui ai successivi commi, di calciatori, tesserati sia a titolo definitivo sia temporaneo, che alla data del 31 dicembre della stagione sportiva precedente non abbiano già compiuto il 21° anno di età (“calciatori under 21”). Non occuperanno dunque un posto nella lista Gerson, classe 1997, e Antonio Sanabria, che il 31 dicembre 2015 di anni ne aveva 19. Non sono più under 21 invece Leandro Paredes, che ne compierà 22 il prossimo 29 giugno, e, in caso di riscatto, Emerson Palmieri, che spegnerà la 22ª candelina il prossimo 26 agosto: i due dovranno dunque occupare uno dei 17 posti “liberi” in caso di permanenza alla Roma.

COPPE EUROPEE - Nella scorsa stagione, la restrizione concordata con l’UEFA nei patti transattivi del financial fair-play poneva un tetto tetto massimo di 22 giocatori, di cui 2 formati nel club e 4 formati in Italia. Tale restrizione - si legge proprio da quanto comunicato dall'UEFA l'8 maggio 2015 - potrà essere abolita a partire dalla stagione 2016/17 se il club soddisfa le misure operative e finanziarie concordate con la UEFA CFCB. Di conseguenza, molto dipenderà dal bilancio che la società giallorossa chiuderà il prossimo 30 giugno e c'è dunque la possibilità di poter iscrivere una normale lista da 25, con 4 giocatori formati nel club e 4 formati in Italia, per il doppio match dei playoff per l'accesso alla fase a gironi di Champions League. Per quanto riguarda gli Under 21, saranno utilizzabili in modo illimitato, iscrivendoli nella cosiddetta “lista B”, solo i calciatori nati dal 1° gennaio 1995 in poi con due anni di militanza ininterrotta nella società di appartenenza. In questo caso, dunque, Gerson e Sanabria dovranno occupare uno degli slot a disposizione.