Lazio e Roma, quattro centravanti in cerca d'autore

27.03.2016 21:45 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Lazio e Roma, quattro centravanti in cerca d'autore
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Il 3 aprile torna il derby di Roma, la stracittadina probabilmente più sentita d'Italia. Bianconcelesti e giallorossi arrivano a questo importante match in modo molto diverso: da una parte Pioli rischia l'esonero in ogni momento, dopo la rovinosa eliminazione in Europa e l'attuale settimo posto in campionato; dall'altra Spalletti ha dato nuova linfa a squadra e ambiente, infilando 9 risultati utili di seguito fino a raggiungere il momentaneo terzo posto.

C'è però un aspetto - poco felice - che attualmente accomuna le squadre delle due sponde del Tevere. Da entrambe le parti, infatti, il ruolo del numero 9 vive una stagione di crisi. Nella Roma Edin Dzeko, accolto in estate come un novello Batistuta, vive una stagione di pochi alti e tanti bassi, numericamente e non: 9 gol in 33 presenze e una titolarità ormai non più scontata, con Spalletti che in più di un'occasione gli ha preferito la soluzione falso nueve con Perotti. La Lazio ha in rosa addirittura tre centravanti potenzialmente titolari, Klose, Matri e Djordjevic: appena 3 gol in 25 presenze per il tedesco, 7 in 30 gare per l'ex Milan e Juve, 5 in 25 partite per il serbo. 

Bottini veramente magri per tutti e quattro, specie se si pensa che dovrebbe essere proprio il centravanti il fiore all'occhiello di una squadra impegnata a confezionare trame di gioco che il puntero dovrebbe tradurre in gol. Ma non è questo che sta accadendo a Roma, dove il ruolo di attore protagonista va sempre più ad altri e sempre meno al numero 9.
Se, da una parte, la Roma riesce a compensare la fin qui deludente stagione di Dzeko mandando in gol praticamente chiunque e dividendosi col Napoli la palma di squadra più prolifera della Serie A con 62 gol all'attivo, dall'altra le difficoltà dei finalizzatori penalizzano non poco la Lazio, ferma a 38 gol realizzati. Tanto da spingere Pioli, alle volte, a preferire addirittura un centrocampista come Mauri alle sue tre prime punte.

Tante volte il derby ha cambiato stagioni, se non carriere, con un gol o una grande prestazione: quattro personaggi in cerca d'autore, quattro centravanti in cerca della consacrazione romana. Chi sarà in grado di guadagnarsi un posto in prima fila nella Città Eterna?