La Roma in prestito - Borriello e Brighi non convocati e sul piede di partenza. Panchina per Curci e José Angel

25.12.2012 07:00 di Adriano Mazzone   vedi letture
La Roma in prestito - Borriello e Brighi non convocati e sul piede di partenza. Panchina per Curci e José Angel
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Anche a Natale, Vocegiallorossa.it, propone l'analisi delle prestazioni dei giocatori giallorossi in prestito ad altre società.

JOSE' ANGEL – Portato in panchina, ma ancora una volta lasciato seduto per tutti i 90 minuti. Nella vittoria per 2-1 sul Sevilla, il terzino di proprietà della Roma è rimasto fuori dai piani del tecnico Montainer per l'ennesima volta in questa stagione. Nel ruolo per il quale era stato preso José Angel ormai gioca De La Bella, che se continua a fornire queste prestazioni sarà difficile soffiargli il posto. L'esterno sinistro della Real Sociedad questa volta ha anche siglato il gol della vittoria e lascia il proprio allenatore sempre più convinto della scelta presa dall'inizio del campionato.  Con questi 3 punti la squadra basca si porta al settimo posto, in piena lizza per un posto in Europa il prossimo anno.

BORRIELLO – Niente infortunio o scelta tecnica. Questa volta a tenere lontano Borriello dalla partita fra Genoa e Inter a San Siro ci ha pensato la dirigenza. Il centravanti napoletano si è presentato tardi all'allenamento della vigilia della sfida con l'Inter, e la cosa non è proprio andata giù a Rino Foschi e Delneri che hanno deciso di non convocarlo. Ora il giocatore è proprio nel mirino dei nerazzurri e a gennaio potrebbe ritornare a Milano, sponda interista per permettere a Milito di rifiatare quando necessario. Anche senza Borriello comunque la partita di sabato si è conclusa con un pareggio per 1-1 grazie al vantaggio di Immobile per i Grifoni, raggiunti negli ultimi minuti dal gol di Cambiasso. Per i rossoblù è un punto che non cambia le cose, lasciandoli in penultima posizione, ma che almeno li fa andare in vacanza con una piccola boccata d'ossigeno.

BRIGHI – La mancata convocazione del mediano in prestito al Torino nella vittoria casalinga per 2-0 dei granata contro il Chievo, è stata in qualche modo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Matteo Brighi, come Borriello, a gennaio potrebbe cambiare maglia. Con Ventura sta trovando pochissimo spazio, e si parla di un interesse del Pescara per un possibile trasferimento nella finestra di mercato che si aprirà a gennaio. Non c'è ancora nulla di concreto, ma sembra proprio che il tecnico del Torino non lo tenga in particolare considerazione nella corsa alla salvezza che con la vittoria contro il Chievo si fa sempre più alla portata dei granata.

CURCI – Il portiere di proprietà giallorossa si è finalmente ripreso dall'infortunio ed è tornato a disposizione di Pioli, che però un po' per non rischiarlo e un po' per scelta tecnica, lo ha tenuto in panchina 90 minuti nella sconfitta casalinga contro il Parma per 2-1. Agliardi ha infatti dimostrato nelle partite precedenti di meritare ampiamente le chance che il tecnico gli ha offerto e Curci adesso dovrà dimostrare in allenamento di essere all'altezza della situazione per poter spodestare il collega più esperto. Per la formazione bolognese la sconfitta nel derby romagnolo non pesa tantissimo sulla classifica, ma di sicuro non fa piacere alla piazza che dopo le due belle vittorie esterne con il Napoli si aspettava qualcosa di più, soprattutto nell'ultima uscita dell'anno davanti il pubblico di casa.