L'ora di Calafiori

31.12.2020 20:25 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
L'ora di Calafiori
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

L’ottimo 2020 di Leonardo Spinazzola è stato parzialmente rovinato dalla lesione di primo grado alla coscia sinistra subita il 20 dicembre contro l’Atalanta, infortunio che lo ha costretto a saltare l’ultima gara dell’anno contro il Cagliari il 23. Il terzino sinistro, tuttavia, non ci sarà sicuramente alla ripresa contro la Sampdoria e, probabilmente, nemmeno con il Crotone nel giorno dell’Epifania, con l’obiettivo di recuperare totalmente per il big lunch match contro l’Inter di domenica 10 gennaio.

Lo stop di Spinazzola è sicuramente una brutta notizia per Fonseca, che dovrà rinunciare a uno dei suoi uomini più in forma in vista di questo inizio di 2021 pregno di impegni. Contro i sardi, il tecnico giallorosso ha dirottato Bruno Peres sulla corsia mancina, ma adesso è lecito aspettarsi una nuova chance per Riccardo Calafiori.

Il classe 2002, dopo aver debuttato con la Roma dei “grandi” nell’ultima gara della stagione 2019/2020 contro la Juventus (1° agosto 2020, 1-3 per i giallorossi), è stato aggregato definitivamente nella rosa di Fonseca come vice Spinazzola, occupando di fatto il posto di Kolarov passato all’Inter. Nemmeno il tempo di gioire per il definitivo passaggio in Prima Squadra, che Calafiori contrae il COVID-19 a metà ottobre, costretto così a isolarsi dal resto della squadra e sparendo un po’ dai radar in attesa della piena guarigione.

Per il suo “secondo” esordio – primo in ambito europeo – bisogna dunque aspettare il 26 novembre in occasione dello 0-2 inferto al Cluj in trasferta nella quarta gara di Europa League, che sancisce la matematica qualificazione ai sedicesimi con due turni di anticipo. Una settimana dopo contro gli Young Boys, ecco il suo primo gol in maglia giallorossa con uno splendido tiro da fuori area di sinistro, un suo “marchio di fabbrica” nonostante la giovane età.

Dopo una rete del genere, indubbiamente si è iniziato a parlare di lui nell’etere romano e, forse, anche troppo, dal momento che c’era già chi chiedeva la sua nomina futura a nuovo capitano della Roma. Un’investitura esagerata per un ragazzo di enorme talento, ma con appena 5 presenze ufficiali alle spalle, che comunque gli sono valse il rinnovo sino al 2025 stipulato lo scorso 15 dicembre: “Il rinnovo significa tantissimo per me, penso significhi molto per ogni ragazzo cresciuto qui con la passione per la Roma e che sogna un giorno di diventare calciatore della Prima Squadra. Sembra che io ci sia riuscito e forse ancora non me ne rendo conto. Cosa più bella al mondo non c’è”.

Dopo tale firma, Fonseca ha vestito nuovamente i panni di “pompiere” e ha cercato di evitare che il giovane terzino rimanesse troppo al centro dell’attenzione mediatica, come se tutto questo parlare di lui potesse distrarlo dal lavoro quotidiano. Infatti, il tecnico giallorosso lo ha poi utilizzato solo 20’ tra Bologna e Torino, lasciandolo in panchina nei minuti finali della disfatta di Bergamo e nella vittoria contro il Cagliari pur senza l’apporto di Spinazzola.

Con l’avvento del 2021, però, le circostanze potrebbero essere cambiate. Come abbiamo scritto in precedenza, la Roma riparte domenica contro la Sampdoria in quella che sarà la prima di 7 sfide - sperando si arrivi a 8 con la conquista del quarto di finale di Coppa Italia previsto attualmente il 27 gennaio – e, con Spinazzola out, è lecito pensare che sia giunto il momento di vedere Calafiori padrone della corsia sinistra in uno dei prossimi match in programma. Magari già domenica contro i blucerchiati di Ranieri o contro il Crotone il 6 gennaio, in attesa del pieno recupero di Spinazzola.

Prossima partita: Roma-Sampdoria, domenica 3 gennaio 2021 ore 15:00
Probabile formazione: Pau Lopez; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Villar, Veretout, Calafiori; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.
Ballottaggi: Karsdorp/Bruno Peres, Villar/Pellegrini, Pedro/Pellegrini.
In dubbio: Pedro (sovraccarico al flessore destro).
Diffidati: Cristante
Squalificati: -
Indisponibili: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Spinazzola (lesione di primo grado alla coscia sinistra), Mirante (lesione di primo grado alla gamba destra).