L'avversario - Gli assist di Perisic, la freddezza di Icardi. Come scardinare il bunker nerazzurro

02.12.2018 18:30 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - Gli assist di Perisic, la freddezza di Icardi. Come scardinare il bunker nerazzurro
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Sarà l’Inter dell’ex Luciano Spalletti ad affrontare la Roma questa sera allo stadio Olimpico, alle 20:30.

PUNTI DI FORZA – L’Inter ha un’ottima organizzazione di gioco. Tende ad avere il possesso palla (media del 58% di possesso in campionato) ma è anche attenta in fase difensiva e, in campionato, non ha ancora preso gol in contropiede.
La Roma dovrà stare attenta agli inserimenti in profondità di Icardi e ai tagli degli esterni ma, soprattutto, non dovrà subire passivamente il palleggio dei nerazzurri, che tengono palla finché non trovano un compagno libero spostando e facendo muovere la linea avversaria.
I giallorossi dovranno rimanere molto attenti alla rapidità e all'imprevedibilità di Keita (al taglio di Politano se dovesse giocare l'ex romanista) e alle incursioni di Perisic, regista offensivo esterno con il più alto numero di passaggi chiave riusciti (19 contro i 13 di Politano).

PUNTI DEBOLI – L’Inter ha subìto appena 10 reti in campionato, 2 in più della Juventus. La volontà di avere il possesso palla fa sì che la squadra di Spalletti voglia uscire sempre palla al piede e la Roma dovrà essere aggressiva per indurre all’errore la retroguardia ospite. Il pressing andrà eseguito correttamente per limare il rischio che l’Inter possa eluderlo per inserirsi negli spazi ma potrebbe essere una maniera efficace per infilare la difesa milanese.
Spesso i nerazzurri hanno rischiato di prendere gol proprio per la pressione avversaria o per errori comunque indotti dal pressing degli avversari.

GIOCATORI CHIAVE – Icardi è il quarto marcatore della serie A con 7 gol realizzati, dietro a Piatek, Ronaldo e Immobile. L’attaccante argentino tocca pochi palloni, tira pochissimo in porta ma ha un’altissima percentuale realizzativa.
Perisic, se in giornata, può essere devastante sulla fascia sinistra sia come marcatore che, soprattutto, come assist man. Sarà importante anche la prestazione di Brozovic, che dovrà garantire copertura ma soprattutto qualità alla manovra.

La probabile formazione dell'Inter
Inter (4-3-3):
Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Borja Valero, Joao Mario, Brozovic; Perisic, Icardi, Keita.