L'avversario - De Paul e Fofana reggono il centrocampo. Scambi stretti per rompere la diga friulana

13.04.2019 13:20 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L'avversario - De Paul e Fofana reggono il centrocampo. Scambi stretti per rompere la diga friulana

Sarà l’Udinese di Igor Tudor ad affrontare la Roma oggi pomeriggio alle 18:00, allo stadio Olimpico.

PUNTI DI FORZA – L’Udinese rischia poco e non concede molti gol. Sono 43 finora le reti subìte, meno della Roma, grazie a un atteggiamento accorto e a un 3-5-2 che, in fase di non possesso palla, diventa facilmente un 5-3-2.
I friulani puntano a chiudere tutte le linee di passaggio e ad aspettare la squadra avversaria, partendo rapidamente in contropiede e facendo arrivare il prima possibile il pallone in avanti. La squadra bianconera è infatti tra i club a effettuare meno passaggi per arrivare al gol.
Che giochi Okaka o Pussetto, l’Udinese lancia spesso lungo contando sulla fisicità di entrambi, per arrivare il prima possibile nella metà campo avversaria. Discreta la spinta dei terzini, mentre De Paul è il fulcro del gioco in mezzo al campo. Da lui passano i palloni più importanti e, oltre a essere il migliore goleador della squadra, è anche il miglior assist man e tenta spesso il tiro dalla distanza.

PUNTI DEBOLI – L’Udinese non subisce tanto ma segna poco. Il miglior goleador è un centrocampista (De Paul) e subito dietro troviamo Lasagna a quota 6. Troppo poco.
L’assenza di Behrami toglie molto dal punto di vista difensivo e i friulani tendono, a volte, a schiacciarsi troppo nella propria trequarti campo o, addirittura, nella propria area di rigore.
La Roma dovrà giocare sulle fasce per poi cercare lo spazio davanti all’area di rigore, con i bianconeri non sempre abili nel leggere le varie situazioni di gioco e gli scambi nello stretto.

GIOCATORI CHIAVE De Paul è il giocatore più importante: salta l’uomo con facilità, segna e fa segnare e l’Udinese si affida interamente a lui. Così come a Fofana. Due gol e quattro assist per l’ivoriano, bravo a recuperare palloni ma anche a inserirsi in avanti. Qualche errore di troppo lo limita nella crescita ma ha potenzialità. Lasagna dà velocità all’attacco friulano mentre Pussetto e Okaka hanno più fisico ma con caratteristiche diverse. L’ex giallorosso è bravo a venire incontro per ricevere palla, così come a tagliare verso l’esterno per andare sulla fascia destra friulana.

La probabile formazione dell'Udinese
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; ter Avest, Fofana, Mandragora, de Paul, Stryger-Larsen; Pussetto, Lasagna.