L'avversario - Come dare l'assalto al fortino nerazzurro. Attenzione agli esterni

20.04.2019 18:20 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L'avversario - Come dare l'assalto al fortino nerazzurro. Attenzione agli esterni

Sarà l'Inter di Spalletti l'avversaria della Roma nella sfida di questa a San Siro.

PUNTI FORTI – I milanesi segnano molto ma, soprattutto, subiscono più gol solo della Juventus. In contropiede, invece, prendono meno reti di tutti (solo 2 finora). Riescono a rimanere molto compatti e cercano di conquistare subito il pallone, aggredendo il portatore di palla avversario e dando il meno possibile la possibilità di costruire l'azione dal basso. I nerazzurri sono inoltre i più bravi in serie A a recuperare le seconde palle nella metà campo avversaria. Probabile, quindi, che vedremo molti lanci lunghi da parte della Roma oppure Pellegrini accanto a Cristante, per dare più qualità al giropalla sulla trequarti.
L'Inter punta ad avere il possesso del pallone (secondi in serie A dopo il Napoli per i minuti di possesso palla), giocando con molta pazienza finché non si apre un varco centralmente o non si innescano gli esterni offensivi, Politano e Perisic, entrambi molto bravi nel dribbling, nei cross e nel giocare anche all'interno del campo, tagliando dentro e creando superiorità numerica nella zona centrale, favorendo così anche la sovrapposizione dei terzini.
La squadra di Spalletti sfrutta molto bene anche i calci piazzati: dopo il Torino è la squadra e provarci di più su palla da fermo ed è la quarta per gol segnati su calci d'angolo, dopo Juventus, Lazio e Napoli.
Ha una buona resistenza fisica, che consente ai nerazzurri di segnare più di tutti in campionato, dopo il Napoli, nell'ultimo quarto d'ora.

PUNTI DEBOLI – L'Inter, come detto, vuole tenere il possesso del pallone e arrivare in area con passaggi brevi, senza lanciare lungo. La Roma dovrà rimanere compatta e cercare di recuperare palla per poi ripartire con efficacia oppure essere abile nel palleggio per eludere il primo pressing e sorprendere, così, la difesa avversaria. Se giocherà Borja Valero, il trequartista della Roma (Pellegrini o Zaniolo) dovrà aggredirlo per evitare di farlo giocare con tranquillità.

GIOCATORI CHIAVE – Politano e Perisic sono i giocatori che partecipano maggiormente alle azioni da gol. Insieme, hanno collezionato 18 gol e 8 assist vincenti. Bravi anche nel dribbling, nei cross (l'Inter è la squadra a sfornare più cross in serie A) e nell'entrare con intelligenza dentro al campo, possono sia andare sul fondo che creare superiorità nella zona centrale.
Non si può ovviamente tralasciare Icardi, nonostante la sua stagione travagliata e ricca di polemiche, con l'argentino a quota 10 reti in campionato.

La probabile formazione dell'Inter.
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.