Jordan Veretout, l'imprescindibile mediano dai piedi buoni

16.07.2020 21:56 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Paoli
© foto di Insidefoto/Image Sport
Jordan Veretout, l'imprescindibile mediano dai piedi buoni

Si può dire che Jordan Veretout sia stato il miglior acquisto stagionale della Roma? La risposta è: sì!

Il centrocampista francese, autore dell'1-0 contro l'Hellas Verona su calcio di rigore (AS Roma vs Hellas Verona FC 2-1, 15 luglio 2020), ha offerto l'ennesima prestazione degna di nota confermandosi un mediano assolutamente affidabile e, soprattutto, dal rendimento costante.
In stagione, tra campionato e coppe, il classe '93 ha messo insieme 3017 minuti giocati in 40 presenze (calciatore più utilizzato dell'intera rosa giallorossa, portieri compresi), 5 reti (sesto miglior marcatore giallorosso) ed 1 assist. Numeri, questi, che non possono di certo passare inosservati in primis perché parliamo di un centrocampista che può giocare davanti alla difesa ma che esprime al meglio le sue qualità da mezzala o anche in posizione più avanzata, in secundis per il rapporto rendimento/costo del cartellino, finora, decisamente vantaggioso.

Veretout, arrivato inizialmente a titolo temporaneo, poi trasformatosi in definitivo, dalla Fiorentina, è costato 1.000.000€ di prestito, 16.000.000€ di riscatto obbligatorio (obbligo di acquisizione a titolo definitivo) più un corrispettivo variabile, fino a 2.000.000€, per bonus legati al raggiungimento da parte della Roma e del calciatore di determinati obiettivi sportivi. Una somma che, complessivamente, sta rappresentando un affare per i giallorossi, i quali, a cifre più esose, hanno acquistato, nel recente passato, calciatori decisamente più blasonati ma che, ad oggi, hanno offerto un rendimento nettamente inferiore al centrocampista francese (vedi, ad esempio, l'argentino Javier Pastore).

Paulo Fonseca, non a caso, l'ha schierato titolare l'80,95% delle volte in cui l'ha convocato (42) a testimonianza di quanto il francese, che vanta nel suo palmarés un Mondiale Under 20 (FIFA U-20 World Cup Turkey 2013) con la maglia della Francia (tra i suoi compagni di squadra: l'ex Digne, il nuovo obiettivo giallorosso Umtiti e gli ex juventini Lemina e Pogba), rappresenti un tassello fondamentale nello scacchiere tattico del tecnico portoghese, il quale ha trovato in lui quello che, in gergo, viene definito un portatore d'acqua, ma dai piedi buoni.