Il Jolly Cristante: l'arma in più per Mourinho

22.05.2021 18:18 di Marco Campanella   vedi letture
Il Jolly Cristante: l'arma in più per Mourinho
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Bryan Cristante si mise in luce nella stagione 2017/2018 con la maglia dell'Atalanta stupendo gli appassionati tra i campi italiani ed europei. Con la Dea, venne schierato da Gian Piero Gasperini solitamente nel ruolo di trequartista, libero di spaziare sul centro-destra del campo: proprio grazie a questa libertà di inserimento, Cristante realizzò la bellezza di 9 gol in campionato che gli valsero il titolo di centrocampista italiano più prolifico di quella edizione della Serie A. 

Grazie a quanto fatto vedere a Bergamo, l'8 giugno 2018 il trequartista passa alla Roma per occupare lo spazio lasciato vuoto da Radja Nainggolan. Da quel giorno Cristante non viene quasi mai schierato nel suo ruolo naturale: nella sua prima stagione all'ombra del Colosseo, l'italo-canadese viene utilizzato da mezzala nel 4-3-3 solito di Eusebio Di Francesco dovendo svolgere molti più compiti difensivi rispetto all'annata precedente. Nella stagione 2019/2020, con Paulo Fonseca sulla panchina giallorossa, Cristante viene sovrastato nelle gerarchie del centrocampo titolare dalle prestazioni di Jordan Veretout e Amadou Diawara; ma il tecnico portoghese ha l'intuizione di passare alla difesa a tre schierando il numero 4 della Roma da difensore centrale nella parte finale del campionato. La stagione attuale, infatti, è stata la consacrazione per Cristante nel trio difensivo che, dopo una serie di prestazioni non all'altezza, ha acquisito sempre più sicurezza partita dopo partita senza far rimpiangere più di tanto l'assenza di Chris Smalling, vittima di un susseguirsi di infortuni che non gli hanno permesso di giocare con continuità.

Con l'annuncio di José Mourinho come prossimo allenatore della Roma, Paulo Fonseca è tornato al 4-2-3-1, modulo preferito dallo Special One, provando Bryan Cristante nel duo sulla mediana: un ritorno a centrocampo, dopo un anno da difensore centrale, che è molto gradito a Mourinho in vista della prossima stagione, nella quale il numero 4 potrebbe diventare un giocatore chiave grazie alla sua duttilità e disponibilità a mettersi sempre a disposizione per il bene della Roma.

Prossima partita: Spezia-Roma, domenica 23 maggio ore 20:45 
Probabile formazione (4-2-3-1): Fuzato; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Bruno Peres; Darboe, Cristante; Pedro, Mkhitaryan, El Shaarawy; Džeko.
Ballottaggi: El Shaarawy-Villar, Džeko-Borja Mayoral.
In dubbio: Diawara, Ibanez
Diffidati: Veretout.
Squalificati: -
Indisponibili: Calafiori (lesione alla coscia destra), Carles Pérez (risentimento flessore destro), Pau López (lussazione alla spalla sinistra), Pellegrini (lesione al flessore sinistro), Smalling (fastidio flessore sinistro), Spinazzola (lesione al flessore sinistro), Veretout (lesione al flessore destro), Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro).