Il curioso dato degli xG su Roma e Lazio

06.11.2022 15:20 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Carducci
Il curioso dato degli xG su Roma e Lazio
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

“Il problema della Roma è quello di non concretizzare le occasioni create”. È forse la frase più ripetuta negli ultimi anni quando si parla dei giallorossi. In particolare in questa stagione, i capitolini pochissimi volte hanno evidenziato quel cinismo che consente di capitalizzare al massimo le occasioni avute. È un problema noto, di cui ha parlato tante volte José Mourinho, e sono state scomodate diverse statistiche in merito.

xG – Dati Wyscout, la Roma ha il peggior rapporto con xG e gol effettivi segnati: i capitolini, statistiche alla mano, avrebbero dovuto segnare 22,40 reti, a fronte di 16 gol fatti.
Situazione praticamente invertita per la Lazio: dati alla mano, avrebbe dovuto segnare 16,23 reti, a fronte delle 24 realizzate, vantando così il migliore rapporto in Serie A tra gol fatti e gol che avrebbe dovuto fare.

COSA SIGNIFICA – Premesso che gli xG non rappresentano un dato certo e inossidabile, possono però dare un’indicazione abbastanza attendibile del trend di una squadra e, in effetti, che la Roma sprechi troppo è certificato da tutti, da Mourinho in primis. Dall’altra parte del Tevere, invece, si tramuta il ferro in oro, ogni minima occasione in rete, soprattutto grazie a Immobile ma anche alla stagione di Zaccagni, a quota 5 gol, avendo raggiunto già a novembre il proprio record realizzativo in carriera (con l'Hellas Verona nella stagione 2020/21). Non stupisce, quindi, che la squadra di Sarri abbia la migliore percentuale in Serie A tra tiri e tiri nello specchio della porta (45%)

xG CONCESSI – Interessante anche il dato sui gol subìti. La Roma prende i gol che deve prendere, con 11 reti subìte mentre le statistiche ne indicherebbero 10,5. La Lazio, invece, ha fin qui subìto 8 reti ma avrebbe dovuto prenderne 16,37, segnando anche qui il miglior dato di tutta la Serie A. Ripetiamo: si tratta di modelli matematici in evoluzione costante ma possono rappresentare uno spunto di riflessione per valutare la stagione di una determinata squadra.
I biancocelesti, tra l’altro, subiscono 11,5 tiri a partita, posizionandosi quattordicesimi in questa particolare classifica contro il quarto posto della Roma, con 9,69 tiri subìti a partita di media.