I numeri di... Catania-Roma - Appena tre i tiri nello specchio, troppa imprecisione sotto porta

14.01.2013 14:00 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
I numeri di... Catania-Roma - Appena tre i tiri nello specchio, troppa imprecisione sotto porta
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Seconda sconfitta consecutiva - ancora in trasferta - per la Roma, ferma a quota 0 punti in questo 2013. La squadra di Zeman - priva degli infortunati Totti e Osvaldo e dello squalificato Pjanic - questa volta impatta contro il Catania, a cui basta un gol di Gomez per avere ragione degli avversari. 

Anche nel match di ieri pomeriggio i giallorossi hanno palesato lo stesso problema che già in altre partite era costato punti preziosi, ossia una grande imprecisione sotto porta che, a questo punto della stagione, inizia a farsi preoccupante: su 16 tiri effettuati la Roma ha infatti centrato lo specchio soltanto 3 volte. Non ha fatto molto meglio il Catania: 5 i tiri nello specchio alla luce delle stesse conclusioni degli avversari, ma il gol siglato ha permesso agli etnei di portare a casa la partita e i tre punti. Nel computo della supremazia territoriale i capitolini hanno addirittura fatto il doppio della compagine di Maran: 12 minuti contro gli appena 6 degli avversari, ma se si gioca tanto senza concretizzare si viene puniti come accaduto ieri. Nelle altre statistiche come il possesso palla, l'attacco alla porta e la percentuale di passaggi riusciti si denota un certo equilibrio tra le due squadre, poiché la Roma che aveva fatto la partita e che si era resa pericolosa nel primo tempo è rimasta negli spogliatoi, sostituita da un undici meno grintoso e determinato.

Nella gara di mercoledì contro la Fiorentina - valida per il passaggio alla semifinale di Coppa Italia - bisognerà ripartire da quanto di buono fatto nel primo tempo di Catania, sperando in un pizzico di fortuna in più ed in una maggior concretezza.