I DUELLI - Occhio a Di Natale, a centrocampo sarà "derby" tra De Rossi e Pinzi

25.11.2011 17:00 di Alessio Milone   vedi letture
I DUELLI - Occhio a Di Natale, a centrocampo sarà "derby" tra De Rossi e Pinzi
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Si andrà, questa sera, in casa di una delle sorprese del campionato, e l'obiettivo sarà, ovviamente, ripetere quanto di buono fatto vedere con il Lecce. Bisognerà fare attenzione, però, al piglio di un'Udinese che al Friuli si esalta, e soprattutto a quel Di Natale, in avanti, che sembra veramente possedere la pozione dell'eterna giovinezza.

OCCHIO A QUEI DUE - Di Natale, appunto, ma non solo: Luis Enrique dovrà disegnare la sua Roma in modo tale che non solo il capitano bianconero sia ingabbiato in una fitta rete di maglie giallorosse, ma anche Floro Flores, che ha una gran voglia di gol in questo campionato. Il tecnico catalano, con molta probabilità, chiamerà in causa il duo Kjaer-Heinze, affidandosi dunque un tandem dinamico e aggressivo in retroguardia. Occhio anche alla rapidità di Basta e Armero sugli esterni, che dovranno essere efficacemente contenuti da Taddei e Perrotta, con molta probabilità i terzini di questa sera.

DERBY A METACAMPO - In zona mediana, attenzione a Giampiero Pinzi: per lui, maglia bianconera ma sangue biancoceleste. Il centrocampista dei friulani sente particolarmente questa partita, ma dovrà vedersela con un Daniele De Rossi che, dal canto suo, fornirà come al solito un enorme contributo in termini di qualità e quantità. Badu, Isla e Asamoah completeranno il reparto mediano dell'Udinese, con Guidolin che farà dunque presa sulla velocità e sull'esplosività fisica dei suoi ragazzi per pungere una Roma che dal canto suo proverà a giocare di possesso e imporsi con trame offensive manovrate e ragionate.

TRE CONTRO TRE - In avanti, nei giallorossi, tridente composto da Lamela, Bojan e Osvaldo. Se la vedranno con i tre difensori friulani Domizzi, Danilo e Benatia: un terzetto che finora ha fatto più che bene, donando una grande sicurezza ad Handanovic e contribuendo a rendere la retroguardia bianconera una delle più sicure dell'intero campionato. Per superarla ci vorrà una grande Roma, un grande Osvaldo, un grandissimo Lamela. La Roma può farcela, deve provarci: non sarà semplice, ma con grinta, determinazione e convinzione è possibile tornare da Udine con tre, importantissimi, punti in tasca.