Esordio in A per Pellegrini: l'uomo dell'eurogol contro il City

23.03.2015 22:15 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
Esordio in A per Pellegrini: l'uomo dell'eurogol contro il City
© foto di Luciano Sacchini

Nella serata in cui la Roma batte il Cesena per 1-0, tornando a vincere in campionato dopo ben sei giornate, il tecnico francese Rudi Garcia fa esordire in Serie A il centrocampista, classe '96, Lorenzo Pellegrini, che, recentemente, aveva fatto sobbalzare proprio l'allenatore giallorosso con una sua prodezza dalla distanza nei quarti di finale di Youth League a Latina contro il Manchester City (AS Roma vs Manchester City FC 2-1, 17 marzo 2015) portando la Primavera di Alberto De Rossi a Nyon (Svizzera). Conosciamo meglio il prodotto del vivaio giallorosso.

CARATTERISTICHE - Pellegrini è una mezzala di centrocampo, preferibilmente destra, che possiede ottimi tempi d'inserimento oltre a un grande dinamismo. Queste sue caratteristiche gli consentono di esaltare la propria facilità di calcio sotto porta (destro naturale che sa disimpegnarsi anche con il mancino) rendendolo spesso una risorsa offensiva, attraverso i suoi gol, per la propria squadra. Il suo passato da mediano, ma anche in alcune occasioni da difensore centrale, gli ha permesso di sviluppare un'ottima capacità d'interdizione ed un elevato grado di attenzione in fase difensiva. Molto valido nel gioco aereo in entrambe le fasi di gioco, deve migliorare nell'impostazione poiché, quando schierato nei panni del regista, ha dimostrato di non avere propriamente i tempi di gioco per interpretare quel tipo di ruolo, ma di aver il potenziale per poterci lavorare in futuro. Fisicamente ben strutturato (186 cm per 77 kg) si dimostra agile e dinamico nella corsa.

STORIA - Lorenzo Pellegrini nasce il 19 giugno 1996 a Roma ed inizia a giocare a calcio all'età di 5 anni nella società capitolina della CASC ItalCalcio prima di trasferirsi, tre anni più tardi, all'ASD Almas Roma 1944. Tra le fila della storica società di via Demetriade rimane una sola stagione prima di approdare nel vivaio giallorosso nell'estate del 2005 nella categoria Pulcini. Effettua l'intera trafila delle giovanili giallorosse venendo allenato per gran parte della stagione 2010/2011 nella categoria Giovanissimi Nazionali dall'attuale tecnico della Prima Squadra della Fiorentina Vincenzo Montella, prima dell'ascesa di quest'ultimo al timone della Prima Squadra giallorossa. Nella stagione seguente viene aggregato sotto età con gli Allievi Nazionali Serie A e B del tecnico Sandro Tovalieri con cui disputerà, nella medesima categoria, anche la stagione successiva venendo impiegato anche come difensore centrale. La sua consacrazione nel vivaio giallorosso arriva però sotto la guida di Alberto De Rossi che, nella passata stagione, gli consegna una maglia da titolare alla prima stagione in Primavera venendo ampiamente ripagato dalle 6 reti in 29 partite stagionali tra campionato, Primavera TIM Cup e Viareggio Cup. In questa stagione è un perno della Primavera giallorossa - tanto da vestire la fascia di capitano in Youth League (in campionato, Primavera TIM Cup e Viareggio Cup il capitano è il fuori quota Ferri) - potendo vantare uno score di 30 presenze e 6 reti.

NAZIONALE - La prima chiamata in azzurro arriva nella passata stagione quando, a dicembre, viene convocato dal CT Paolo Vanoli in Under 18. Il mese seguente non risponde alla convocazione per l'amichevole intenazionalde degli Azzurrini contro la Tunisia (Tunisia U18 vs Italia U18 0-4, 8 gennaio 2014) a causa di un attacco febbrile prima che, a marzo, il CT Alessandro Pane lo convochi sotto età in Under 19 facendolo esordire nell'amichevole internazionale contro i pari categoria della Germania a Fermo (Italia U19 vs Germania U19 1-1, 5 marzo). In seguito, dopo aver preso parte alla sfida internazionale contro la Svizzera (Svizzera U19 vs Italia U19 2-4, 16 aprile 2014), rientra nella lista ufficiale dei 18 convocati dell'Under 19 del CT Pane per la fase élite della UEFA Under 19 Championship, collezionando 3 presenze in 3 partite (265 minuti giocati). In questa stagione, dopo aver preso parte a diverse amichevoli internazionali pre-stagionali contro Slovacchia (Slovacchia U19 vs Italia U19 1-2, 5 settembre 2014) e Polonia (Polonia U19 vs Italia U19 1-2, 9 settembre 2014), ha preso parte al turno di qualificazione della UEFA Under 19 Championship in Serbia collezionando 3 presenze in 3 partite (270 minuti giocati). Successivamente partecipa alle amichevoli internazionali contro l'Inghilterra (Inghilterra U19 vs Italia U19 3-0, 14 novembre 2014), l'Albania (Italia U19 vs Albania U19 2-1, 16 dicembre 2014) ed il Belgio (Belgio U19 vs Italia U19 0-2, 21 gennaio 2015), rientrando nei 18 calciatori convocati per la fase élite della UEFA Under 19 Championship in programma dal 26 al 31 marzo prossimi in Austria, che svolgerà con la fascia di capitano al braccio.