Di Francesco e i giovani giallorossi: tutti gli incroci

14.06.2017 23:55 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Di Francesco e i giovani giallorossi: tutti gli incroci
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Eusebio Di Francesco è diventato il nuovo allenatore della Roma. Un incarico in un certo senso storico per la squadra giallorossa, dal momento che l’ex centrocampista sarà il primo tecnico del dopo-Totti. Nel corso della sua carriera da allenatore, divisa sin qui tra Lanciano, Pescara, Lecce e Sassuolo, Di Francesco ha potuto usufruire di diversi giocatori di proprietà della Roma, mandati in prestito dalla società capitolina per farli crescere sotto la sua guida. Andiamo a ricordare i nomi di tali calciatori:

ADRIAN STOIAN – Stagione 2009/2010, Eusebio Di Francesco subentra in gennaio ad Antonello Cuccureddu sulla panchina del Delfino. L’attaccante romeno, in prestito dalla Roma, vede poco il campo (solo 12 apparizioni), siglando però la sua unica rete nell’esperienza abruzzese proprio con l’avvento di Di Francesco, il 12 marzo contro il Grosseto. A fine stagione, il Delfino sarà promosso in Serie B attraverso i play-off.

JULIO SERGIO – Stagione 2011/2012, Eusebio Di Francesco ha lasciato Pescara per la prima avventura in Serie A con il Lecce. Nella sfortunata esperienza pugliese (esonerato il 4 dicembre dopo il ko per 4-2 a Napoli e con la squadra all’ultimo posto), ha modo di lavorare con Julio Sergio, di certo non un giovane del vivaio giallorosso ma un portiere d’esperienza utile per una squadra in lotta per la salvezza. Anche per il brasiliano però, complici diversi guai fisici, la stagione non è delle migliori, con la miseria di 10 presenze per poi tornare alla base per fine prestito.

ANDREA BERTOLACCI – Parliamo della stessa stagione e alla corte di Di Francesco c’è anche il centrocampista Andrea Bertolacci, per il secondo anno consecutivo in prestito al Lecce. Dopo le 9 apparizioni nella prima esperienza salentina (condite anche da 3 gol), con l’avvento del tecnico ex Pescara, Bertolacci diventa un perno fondamentale per il centrocampo del Lecce, risultando tra i migliori nell’annata culminata con la retrocessione. Il 20 novembre 2011, pochi giorni prima dell’esonero sopra citato dell’allenatore, Bertolacci realizza la prima rete stagionale proprio all’Olimpico contro la Roma, con i giallorossi capaci comunque di imporsi 2-1.

PAOLO FRASCATORE – Stagione 2012/2013, Di Francesco tenta il rilancio in Serie B accettando l’offerta del Sassuolo. Durante il mercato estivo, la società gli regala il prestito di Paolo Frascatore. Il giocatore di scuola Roma, però, fatica a trovare spazio, venendo schierato 11 volte.

LUCA ANTEI – Stessa stagione, nuovo rinforzo in difesa dalla Roma per Di Francesco. Il difensore sbarca in Emilia-Romagna con la formula del prestito con diritto di riscatto. Nei primi sei mesi, Antei giocherà solamente 2 partite. Tuttavia, il Sassuolo appena promosso decide di riscattarlo e, ancor oggi, Antei difende la maglia neroverde, pur partendo spesso dalla panchina.

ANTONIO SANABRIA Il caso dell’attaccante paraguaiano è un po’ diverso. Il giocatore, infatti, si trasferisce nel gennaio 2014 alla corte di Di Francesco non dalla Roma, bensì dal Barcellona. Un’operazione, tuttavia, avallata dalla stessa società giallorossa che, per risparmiare uno slot per gli extracomunitari, ha deciso di farlo acquistare dapprima dalla società neroverde, con la quale scende in campo in 2 occasioni. A fine stagione, la Roma lo preleverà a titolo definitivo. 

LORENZO PELLEGRINI – Il 30 giugno 2015, il promettente centrocampista classe ’96 viene ceduto dalla Roma al Sassuolo a titolo definitivo, con diritto di riacquisto da parte della società giallorossa pari a 10 milioni di euro. Dopo una prima stagione di ambientamento alla massima serie, comunque positiva nei numeri (19 presenze e 3 gol), nell’annata appena conclusa Pellegrini risulta tra i migliori centrocampisti del campionato. Il giocatore, inoltre, vanta anche un ottimo feeling con il gol, siglando 8 reti tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, chiudendo al meglio con la convocazione da parte del CT Giampiero Ventura per gli impegni contro San Marino, Uruguay e Liechtenstein. Non è un caso che la Roma, anche prima del probabile arrivo di Di Francesco nella Capitale, abbia pensato di riportarlo nella Capitale.

MATTEO POLITANO – L’attaccante scuola Roma passa ai neroverdi il 2 luglio 2015 in prestito con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni di euro. Di Francesco dimostra subito di aver fiducia nel giocatore, schierandolo spesso titolare e venendo ricambiato con 5 reti. Nel corso della stagione appena conclusa, l'attaccante si conferma elemento importante del club neroverde, facendo anche un pensierino per un ritorno nella Capitale: "Sarebbe bello poter giocare nella Roma", le sue parole dopo l'8-0 conseguito con l'Italia contro San Marino lo scorso 31 maggio.

FEDERICO RICCI - Dopo l'ottima stagione a Crotone, la Roma decide di cedere in prestito l'attaccante ancora alla società neroverde, sempre guidata da Di Francesco. Rispetto alle 4 apparizioni nel primo anno di Garcia, Ricci viene impiegato con più frequenza, racimolando 21 gettoni e anche 2 reti.