Dalla A alla Z: il 2022 della Roma raccontato con l’alfabeto

27.12.2022 09:10 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Dalla A alla Z: il 2022 della Roma raccontato con l’alfabeto
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il 2022 è ormai vicino alla fine e l’anno appena passato è certamente da ricordare per i tifosi della Roma. La vittoria della Conference entra di diritto nella storia giallorossa e il 2022 sarà quindi sempre ricordato. Quest’anno, però, sarà ricordato anche per l’arrivo nella Capitale di Dybala, per i tanti sold-out e non solo. Ricordiamo insieme l’anno appena passato con uno speciale alfabeto a tinte giallorosse.

A di… ABRAHAM – Nel bene e nel male il 2022 è stato il suo anno. Nella passata stagione, dopo un inizio difficile è esploso a cavallo tra la fine del 2021 e l’inizio del nuovo anno, riuscendo a segnare ben quindici gol da gennaio in poi e diventando imprescindibile nello scacchiere di Mourinho. Con l’inizio della nuova stagione qualcosa è cambiato. Nella prima parte del campionato 2022-23 Abraham ha segnato solamente quattro gol, perdendo anche il treno per il Mondiale in Qatar. La speranza è che possa presto ritrovarsi come accaduto un anno fa di questi tempi.

B di… BODØ/GLIMT – Anche qui, i norvegesi sono protagonisti nel bene e nel male del 2022 della Roma. Dopo la brutta sconfitta subita a ottobre 2021, nella primavera 2022 i giallorossi hanno eliminato ai norvegesi ai quarti di Conference League con un sonoro 4-0 all’Olimpico. Le sfide ravvicinate hanno creato una grande tensione tra i due club, al punto che il Bodø non ha concesso a Solbakken (arrivato alla Roma a zero proprio dai norvegesi) di prendere parte al recente ritiro in Portogallo.

C di… CONFERENCE LEAGUE – Scelta banale e scontata ma inevitabile. Nel 2022 la Roma è tornata a vincere un trofeo dopo 14 anni. Il 25 maggio Lorenzo Pellegrini ha alzato la Coppa al cielo di Tirana e quei giorni di festa sono scolpiti dei cuori di tutti i romanisti.

D di… DYBALA – Sembrava un sogno impossibile, fino alla foto con Tiago Pinto qualcuno ancora non voleva crederci eppure è diventata realtà. Paulo Dybala è diventato un giocatore della Roma e i suoi primi mesi in giallorosso sono stati più che positivi. Ora, dopo aver vinto il Mondiale in Qatar, la Joya tornerà nella Capitale per portare Pellegrini e compagni in Champions.

E di… EUROPA – Con la vittoria della Conference la Roma è tornata a brillare in Europa e ha ottenuto il pass per l’Europa League. Ora, per il 2023, l’obiettivo è solo uno: tornare nell’Europa che conta… la Champions League.

F di… FRATTESI – Inseguito per tutta l’estate del 2022, in queste ultime settimane dell’anno il centrocampista del Sassuolo è stato nuovamente accostato con forza alla Roma. Il 2022 è stato l’anno dei corteggiamenti, il 2023 sarà l’anno del matrimonio?

G di… GALLO – In estate Belotti ha fatto una scelta coraggiosa: venire a Roma nonostante la grande concorrenza. L’ex Torino ha rifiutato tutte le altre offerte per sposare il progetto giallorosso, ma il suo impatto non è stato positivo. Il 2022 non è stato il suo anno, l’augurio è che nel 2023 possa tornare ad alzare la cresta.

H di… HAAVI – C’è spazio anche per la Roma Femminile in questo speciale alfabeto. Emilie Haavi è arrivata nella Capitale a dicembre 2021 e nel 2022 è stata per distacco la miglior giocatrice di Spugna. Classe, corsa, dribbling e giocate decisive: la norvegese è la stella di una squadra che sta stupendo tutti in Italia e in Europa.

I di… IBANEZ – Perno della difesa di Mourinho, il brasiliano ha vissuto un altro anno sulle montagne russe. Il numero 3 ha alternato prestazioni di altissimo livello – che lo hanno portato ad esordire con la maglia del Brasile – ad altre pessime, con goffi errori che hanno portato a sconfitte pesanti per la Roma. Nel 2023 Ibanez deve maturare definitivamente e non commettere più ingenuità.

L di… LA ROMA SÌ IL FEYE NO – Il coro che ha accompagnato la Roma nella vittoria della Conference League è sicuramente la canzone che rappresenta il 2022 di tutti i tifosi giallorossi.

M di… MOURINHO? NO, MKHITARYAN – Non ce ne voglia lo Special One, ma Mourinho è intrinsecamente inserito in ogni lettera di questo speciale alfabeto. Mou è nella C di Conference, nella D di Dybala e nelle lettere che seguiranno: Mourinho è semplicemente il simbolo di questa Roma e sarebbe semplicemente superfluo soffermarcisi. Nel 2022 Mkhitaryan è stato sicuramente importante per la Roma. Mourinho (ancora lui) si inventa un Mkhitaryan centrocampista e con questo cambio la Roma inverte la propria rotta. A fine anno, però, l’armeno sceglie di non rinnovare e di andare all’Inter per fare la riserva.

N di… NAZIONALE – Se da una parte il 2022 è stato un anno positivo per la Roma, dall’altra non si può certo dire che lo sia stato per la Nazionale di Roberto Mancini. L’Italia è stata semplice spettatrice del Mondiale in Qatar e l’anno appena trascorso è certamente da dimenticare per i colori azzurri.

O di… OLANDA – Nella fase finale della Conference la Roma ha affrontato due squadre olandesi, il Vitesse e il Feyenoord, battuto proprio in finale. In estate è arrivato l’olandese Wijnaludm ma – causa infortunio alla tibia – il 2022 non è stato certamente il suo anno. Infine, il protagonista indiscusso delle ultime settimane è il terzino olandese Rick Karsdorp.

P di… PELLEGRINI – Essere il primo capitano della Roma dopo Francesco Totti ad alzare una Coppa è già un grande risultato, farlo poi con 14 gol e 8 assist in 41 presenze assume tutto un altro significato. Nel 2022 Pellegrini è diventato il vero trascinatore della Roma e si è affermato come un giocatore di altissimo livello.

Q di… QUALITÀ – La parola d’ordine di Mourinho nel suo primo anno e mezzo a Roma è stata questa: qualità. Nella passata stagione l’allenatore portoghese ha sottolineato più volte come la sua Roma sia una squadra con poca qualità e chiedendo a gran voce rinforzi. Quest’anno, con l’arrivo di Dybala, la qualità è tornata attuale, con Mou che ha elogiato a più riprese le qualità della Joya.

R di… ROMANISMO – I clacson suonare, le bandiere sventolare, i cori cantati per strada, l’Olimpico pieno solo nelle partite della Roma… nel 2022 la Capitale è stata – ancora una volta – simbolo del Romanismo.

S di… SOLD-OUT – Il sostegno dei tifosi giallorossi nel 2022 è stato incredibile e decisivo. Lo Stadio Olimpico ha raggiunto il sold-out per ben più di dieci volte e la Curva Sud è stata trascinante in tutte le partite decisive.

T di… TIAGO PINTO – Portare in una sola finestra di mercato Wijnaldum e Dybala alla Roma non è da tutti e – sebbene in molti diano i meriti esclusivamente a Mourinho e i Friedkin – nell’estate del 2022 il GM giallorosso ha dimostrato ancora una volta il suo valore.

U di… UNDER – Non Cengiz, ma Under inteso come i tanti giovani lanciati da Mourinho nel corso dell’anno. Zalewski è certamente quello che ha avuto più spazio e che ha reso meglio, ma l’allenatore giallorosso ha dimostrato di guardare con grande interesse e fiducia alla Primavera di Guidi. Faticanti e Tahirovic sono solo gli ultimi di una lunga lista di giovani esordienti lanciati da Mou nel 2022.

V di… VINCERE – Nel 2022 l’obiettivo era tornare a vincere ed è stato raggiunto. Ora, arriva il difficile: confermarsi e continuare a vincere.

Z di… ZANIOLO – L’esplosione di Zalewski nel 2022 è stata sicuramente una buona notizia, ma Zaniolo è stato sicuramente più protagonista del polacco. Il numero 22 ha deciso la finale di Tirana e nel 2022 è tornato a giocare con continuità. In quest’anno è stato al centro dell’attenzione anche fuori dal campo con la questione rinnovo che ancora oggi tiene banco.