CSKA Sofia-Roma sarà un'occasione per molti giocatori

08.12.2020 22:30 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
CSKA Sofia-Roma sarà un'occasione per molti giocatori
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Con un turno di anticipo la Roma ha conquistato il primo posto nel proprio girone di Europa League. Un risultato importante, nonostante le squadre nel gruppo non fossero di alto profilo, segno di una crescente consapevolezza europea e di una rosa affidabile anche nei suoi interpreti secondari. La sfida di giovedì contro il CSKA Sofia parrebbe quindi un match inutile, ma potrebbe essere invece un test molto significativo, per diversi motivi, per svariati giocatori. Un'occasione per molti, decisamente da non sottovalutare.

INIEZIONE DI FIDUCIA - La trasferta in Bulgaria potrebbe essere importante innanzitutto per un giocatore che negli ultimi tempi pare un po' sfiduciato. Amadou Diawara, dopo una prima buona stagione in giallorosso, quest'anno sta vivendo più difficoltà del previsto. Prima il grossolano errore delle liste a Verona che suo malgrado l'ha coinvolto, poi il lungo stop per il coronavirus. Al ritorno il guineano ha avuto naturalmente bisogno di tempo per ritrovare la condizione migliore, ma nel frattempo ha trovato uno scenario completamente mutato nel suo ruolo. In primis l'arretramento di Pellegrini gli ha tolto inevitabilmente spazio, poi la crescita di Villar gli ha sottratto anche il ruolo di prima alternativa a centrocampo. Contro il Sassuolo Fonseca ha dimostrato di preferire, almeno ad oggi, lo spagnolo al guineano, scegliendolo per sostituire l'infortunato Veretout. Diawara sembra ormai scivolato in basso nelle gerarchie di centrocampo, ma è un giocatore con qualità importanti, che può riprendersi il proprio spazio. Contro il CSKA Sofia per Diawara sarà una partita importante, innanzitutto per mettere minuti nelle gambe, ma anche per ritrovare la fiducia che sembra mancargli, magari sfoderando una prestazione convincente.

ROSSO DA DIMENTICARE - CSKA-Roma potrà essere a suo modo una partita importante anche per Pedro, che presumibilmente scenderà in campo vista la squalifica da scontare contro il Bologna. Lo spagnolo avrà voglia di mettersi alle spalle il più rapidamente possibile l'ingenuo rosso rimediato contro il Sassuolo e avrà l'occasione di farlo nel suo habitat naturale, in un match europeo, Un campione come Pedro sicuramente non ha bisogno di dimostrare il suo valore in una sfida come quella di giovedì, ma è importante soffocare immediatamente qualsiasi fattore negativo e il match di Europa League può far dimenticare immediatamente il rosso col Sassuolo.

CONTINUARE LA CRESCITA - Sono tanti i giocatori che hanno sfruttato il girone di Europa League per integrarsi nel gioco della Roma e provare a convincere mister Fonseca a dargli maggior minutaggio. CSKA-Roma può essere l'ennesima occasione per loro per continuare quel processo di crescita che stanno vivendo, in una partita che si può affrontare con la testa libera. È il caso di Borja Mayoral, in netta crescita negli ultimi tempi, che magari vorrà coronare il proprio momento aumentando il proprio score. O di Gonzalo Villar, una delle note più liete degli ultimi match, in costante miglioramento e ormai pedina affidabilissima lì nel cuore del campo. Ma è anche il caso di Pau Lopez, che con i match europei sta ritrovando la fiducia che aveva smarrito nella seconda parte della scorsa. Un altro che sta ritrovando spazio dopo tanto tempo ai margini del progetto è Juan Jesus, che nelle ultime uscite è stato anche protagonista di buone prestazioni. Infine sarà una prova da sfruttare anche per Carles Perez, chiamato al salto di qualità visto che è l'unica alternativa sulla trequarti e Pedro e Mkhitaryan stanno dimostrando di avere bisogno ogni tanto di tirare il fiato.

RITROVARE LA CONDIZIONE - Il match con i bulgari sarà infine un'occasione per quei giocatori colpiti dal COVID-19 di mettere minuti nelle gambe e ritrovare la forma migliore in una partita che sulla carta non richiede sforzi particolari. Occasione da sfruttare per Kumbulla, che col Sassuolo ha dimostrato di essere sulla via della definitiva ripresa, ma anche per Fazio, che con l'emergenza che sta colpendo la difesa può tornare molto utile a Paulo Fonseca. Occasione, infine per Edin Dzeko. Sicuramente partirà dalla panchina, ma è probabile che il bosniaco nel secondo tempo giocherà uno spezzone di partita. Nelle ultime uscite il vero Dzeko non si è visto e mettere minuti nelle gambe non può che aiutarlo.

SPAZIO AI GIOVANI - CSKA Sofia-Roma sarà infine un match per poter vedere qualche giovane in campo. Ci sarà naturalmente Riccardo Calafiori, reduce dal suo primo gol in giallorosso. Dovrebbe esserci, magari dalla panchina. Milanese, che ha già trovato spazio in questa Europa League. Potrebbero esserci poi altri giovani spesso aggregati alla prima squadra e inseriti in lista B, come Tripi, Ciervo o Bove. Un match come quello di giovedì è l'ideale per regalare un esordio o minuti in più a questi ragazzi.

Prossima partita: CSKA Sofia-Roma, giovedì 10 dicembre ore 18:55
Probabile formazione (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Fazio, Jesus; Peres, Diawara, Villar, Calafiori; Perez, Pedro; Borja Mayoral.
Ballottaggi: Pedro/Milanese.
In dubbio: -
Squalificati: -
Diffidati: Karsdorp, Peres, Villar.
Indisponibili: Pastore (infortunio all'anca sinistra), Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Mancini (risentimento muscolare all'adduttore destro), Veretout (problema muscolare al flessore della coscia destra), Pellegrini (trauma contusivo-distorsivo alla caviglia destra), Smalling (fastidio al ginocchio sinistro).