Con Destro e Perrotta la Roma espugna il Franchi: 3-1 al Siena

03.12.2012 06:00 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
Con Destro e Perrotta la Roma espugna il Franchi: 3-1 al Siena
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Terza vittoria consecutiva per la Roma, che batte a domicilio il Siena per 3-1 e risponde alle affermazioni di quasi tutte le dirette rivali di classifica, rimanendo attaccata al treno dell'Europa e rimontando due lunghezze alla Fiorentina. Problemi di formazione per Zeman che, già privo del lungodegente Erik Lamela, deve rinunciare anche a Daniel Pablo Osvaldo e che sperimenta l'inserimento di Miralem Pjanic a destra nella linea dei tre attaccanti, con il confermato Destro al centro e l'imprescindibile Totti a sinistra.

L'inizio di gara non è però favorevole ai giallorossi, che soffrono l'ottima fase difensiva orchestrata da Cosmi e che vanno sotto al 24': angolo da destra battuto dal Siena, incomprensione nella difesa, schierata a zona e Neto può saltare indisturbato per incornare e battere Goicoechea. La reazione della Roma tarda ad arrivare e si concretizza nel primo tempo nel solo calcio di punizione battuto da Totti al 34', sul quale Pegolo si supera deviando il potente tiro scagliato dal capitano della Roma.

Nella ripresa il gioco dei giallorossi si fa più avvolgente e ficcante e la squadra di Zeman trova il pari 62' con Destro che, sempre di testa, insacca il pallone ben servitogli da sinistra da Florenzi, dopo una bella apertura di Tachtsidis. Dopo il gol dell'1-1 gli ospiti continuano a premere, sfiorando con Pjanic e Totti il gol del vantaggio, che arriva a cinque giri d'orologio dal termine: in seguito a un batti e ribatti al limite dell'area di rigore, il subentrato Simone Perrotta azzecca la conclusione pescando l'angolino basso alla destra di Pegolo, tornando al gol dopo oltre un anno e firmando il successo giallorosso, ulteriormente legittimato dalla doppietta di Destro che chiude la gara nel primo minuto di recupero del secondo tempo finalizzando un contropiede guidato da Pjanic e Totti con la squadra di casa sbilanciata alla ricerca del pari.