Bradley e Florenzi, il centrocampo si costruisce sulle fasce

21.01.2013 08:37 di Greta Faccani Twitter:    vedi letture
Bradley e Florenzi, il centrocampo si costruisce sulle fasce
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Nella gara di ieri sera contro l'Inter, Zeman è tornato al 4-3-3 dopo la breve parentesi di Firenze e ha proposto un centrocampo titolare composto da De Rossi, Florenzi e Bradley, con gli ultimi due che si sono resi protagonisti assoluti del reparto.
Tanta corsa e tanto sacrificio per questi giocatori che hanno saputo impostare le azioni ma anche proporsi in fase offensiva, reggendo il centrocampo e contribuendo in maniera determinante nella solidità difensiva della Roma: un collante che è riuscito a sostenere al meglio entrambe le fasi, nonostante l'assenza di Miralem Pjanic, fermato per una sindrome influenzale.

Importantissimo l’americano che ha saputo fare la differenza, rimediando non solo il rigore realizzato poi da Capitan Totti, ma mostrandosi efficace anche in fase di costruzione con gli assist a Lamela e Piris, oltre che in quella di pura impostazione. Tanta qualità e tanto lavoro hanno coronato probabilmente la migliore gara del centrocampista ex Chievo in maglia giallorossa.

Bene anche Florenzi che, nell’ora giocata, ha ricoperto praticamente tutti i ruoli disponibili per poi, stremato, lasciare lo spazio a Perrotta. Dall’area giallorossa fino all’attacco puro, il centrocampista romano si è inserito al meglio in una manovra continua che lo ha visto dialogare spesso (e bene) con Totti e con lo stesso Bradley. Una grande corsa e un grande spirito di iniziativa, una conferma importante per un giocatore nato nel vivaio giallorosso e che proprio nella Capitale sta vivendo la sua prima stagione tra le grandi.