Zoff: "Derby? Lazio forse superiore ma vedo bene entrambe. Attenzione a Osvaldo. Un'altra sconfitta? Meglio non pensarci"

13.10.2011 16:07 di Simone Francioli   vedi letture
Fonte: calciomercatoweb.it - cittaceleste.it - lalaziosiamonoi.it
Zoff: "Derby? Lazio forse superiore ma vedo bene entrambe. Attenzione a Osvaldo. Un'altra sconfitta? Meglio non pensarci"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Dino Zoff, intervistato da calciomercatoweb.it, ha espresso la propria opinione rigurdante il derby di domenica sera: "Sinceramente le vedo piuttosto bene entrambe. Credo che la Lazio non sia per nulla inferiore alla Roma, anzi, forse è superiore. L’uomo decisivo? Da una parte vedo il solito Klose, mentre nella Roma bisogna fare attenzione a Osvaldo. L’assenza di Totti peserà per i giallorossi, con una punizione, una giocata, lui può sempre essere pericoloso. Ricordi del derby? Personalmente solo bei ricordi, non ho mai perso, ho vinto con Signori, ma il più bello è forse quel 2-2 in rimonta con il gol di Castromán nel finale. Una grande reazione". Un pensiero anche sull'Italia: "Mi piace molto la nazionale di Prandelli, rispetto al passato ha elevato decisamente il tasso tecnico. Del resto la nostra nazionale resta sempre fra le migliori 4 al mondo. Ci possono essere dei momenti sfortunati come il disastro in Sud Africa, ma noi siamo sempre lì”. Chiusura per la Juventus: “Con Conte sta facendo molto bene, ora dovremo vedere se riusciranno a mantenere questo entusiasmo”.

Queste le parole di Dino Zoff, leggenda del calcio italiano, ed ex allenatore in carriera della Lazio intervenuto anche sul portale biancoceleste CittàCeleste.it in merito al derby. “Cosa mi ricorda il derby 2-2? Una partita pazzesca. Il doppio vantaggio giallorosso avrebbe tagliato le gambe a chiunque, ma la Lazio aveva giocatori carismatici: Simeone, Nesta, Nedved, giusto per citarne alcuni. La grinta e il sacrificio vennero ripagate dal pareggio di Castroman che fece esplodere l’Olimpico. Sfortunatamente tale impresa servì solo a posticipare lo scudetto giallorosso …Sensazioni? Positive. Non dico che la Lazio parta avvantaggiata, ma la vedo molto compatta. Ha un gruppo solido ed elementi di  valore come Klose e Cisse. Di fronte c’è una Roma giovane ma ricca di qualità. Mi auguro che la Lazio non parta contratta come nelle ultime uscite…Un'altra sconfitta? Meglio non pensarci. Reja deve stare tranquillo: ha la fiducia di squadra e società. Per un allenatore è fondamentale, auguriamoci che questa volta la fortuna giri anche dalla nostra parte. Prima Muslera poi Marchetti? Muslera era un ottimo portiere, considerando la giovane età. Devo dire però che Marchetti sembra essersi integrato piuttosto bene, potrebbe tornare nel giro della Nazionale ma prima deve dimostrare di essere da Lazio.”

L’ex portiere della Nazionale ha parlato anche a lalaziosiamonoi.it: “Mi aspetto un cambio di rotta perché ha potenzialità notevoli, questa volta ha tante possibilità di portare a casa il risultato. L’importante è che la Lazio giochi tranquilla, con determinazione. Ultimamente di derby ne ha persi diversi perché prendeva gol e andava in tilt. Questo non è possibile con le potenzialità che si ritrova. Le squadre arrivano a questa partita abbastanza bene. La Roma è in ripresa, la Lazio è sempre un’ottima squadra. Klose? Si potrebbe essere lui l’uomo derby. Sta facendo bene da quando è arrivato a Roma ed è un grande giocatore. Un pronostico? Penso che la Lazio possa far suo il derby”