Villas-Boas: "Il Tottenham mi voleva vendere al PSG. Chelsea? Avevamo l'ok di Modric"

29.09.2022 04:00 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Villas-Boas: "Il Tottenham mi voleva vendere al PSG. Chelsea? Avevamo l'ok di Modric"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

André Villas-Boas, ex allenatore di Chelsea e Tottenham, ha raccontato in un'intervista al The Telegraph il retroscena legato ad un suo mancato passaggio al PSG ai tempi degli Spurs: "L'offerta era sul tavolo. Sì, Daniel (Levy, ndr) voleva vendermi per 15 milioni di sterline. Il PSG ovviamente non voleva pagare 15 milioni di sterline e c'erano molte cose che non andavano con il PSG, specialmente nel loro approccio. Ho deciso di restare, per amore del Tottenham. Penso che il Tottenham volesse che me ne andassi. Ci sono sempre dettagli. A quel tempo, non eravamo felici l'uno con l'altro. Sono rimasto al Tottenham per amore del Tottenham e il Tottenham voleva che me ne andassi, tutto qui".

Il portoghese ha svelato anche un aneddoto di quando allenava al Chelsea: "Avevamo l'accordo con Modric all'inizio della stagione. Abramovich mi disse che se non fosse stato preso Modric sarebbe arrivato Joao Moutinho. Questa era la promessa di Roman. Moutinho è arrivato in Premier anni e anni dopo che ho provato a portarlo al Chelsea e al Tottenham e tutti hanno visto che giocatore è. Roman era i*******o. Niente Modrid, niente Moutinho... Falcao è un altro che stava per venire, ma poi Drogba non sapeva se andarsene o meno a gennaio. Stava per andare a Shangai, Marina (Granovskaia, ndr) voleva Tevez e improvvisamente poi non lo voleva più".