Trentalange: 'VAR? Deve esserci specializzazione"

16.05.2022 13:55 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 16 MAG - "Var? Pensiamo che ci debba essere una specializzazione degli addetti Var, come si è fatto per gli assistenti di linea". Lo ha detto Alfredo Trentalange, numero uno dell'AIA, durante la cerimonia dell'11esimo Premio Nazionale 'Enzo Bearzot', riconoscimento organizzato dall'Unione Sportiva ACLI con il patrocinio della Figc, tenutosi al Salone d'Onore del Coni. "Gli arbitri parleranno mai post partita? Arriveremo ad aprirci, magari non immediatamente dopo la partita quando gli animi sono caldi e le analisi non vengono fatte con garbo. Ma stiamo lavorando a un progetto di comunicazione, per arrivare non a giustificare, ma a fare didattica e dare chiavi di lettura sull'errore", aggiunge Trentalange mentre commenta il premio dato come Miglior Arbitro emergente a Stefano Chiffi: "Daniele privilegia il basso profilo, non ha protagonismi gratuiti, niente esibizioni, la sua scelta è sempre onesta e trasparente". Proprio commentando il rigore non dato (e poi assegnato) da Chiffi in Udinese-Inter, Dino Zoff (premiato anche lui al Coni) ha detto: "Ai miei tempi non era rigore? No, in questi tempi non era rigore". (ANSA).