Nannipieri, moglie Taccola: "Mi consigliarono di farmi gli affari miei sulla morte di mio marito"

16.03.2016 12:44 di Alfonso Cerani Twitter:    vedi letture
Fonte: Rete Sport
Nannipieri, moglie Taccola: "Mi consigliarono di farmi gli affari miei sulla morte di mio marito"
Vocegiallorossa.it

Questa mattina la Signora Marzia Nannipieri, moglie dell'ex giocatore della Roma Giuliano Taccola, ha parlato ai microfoni di Retesport a 47 anni dalla morte del marito in circostanze poco chiare: "Fu una vergogna. Non possono succedere queste cose in un paese democratico. Sull’autopsia di mio marito ci fu il segreto di Stato. Mi consigliarono di farmi gli affari miei sulla morte e mi ridiedero la sua borsa dopo 3 mesi. L’avvocato mi disse che mio marito era vivo ed era stato ucciso. Evangelisti (ex presidente della Roma), invece, mi disse che non avrei mai saputo la verità”. Sulle stesse frequenze è intervenuto anche Giacomo Losi, ex capitano giallorosso: "Fu un colpo che nessuno si aspettava, toccò a me dare la notizia alla signora Marzia. Ci davano pillole proibite, ci dicevano che erano vitamine. Taccola ebbe un’influenza prima di partire per Cagliari, Herrera lo portò lo stesso perché aveva bisogno di lui“.