Lucchesi: "Auguro a Totti ogni bene. La vittoria contro l'Inter ha un po' illuso, serve un periodo di rodaggio"

27.09.2012 16:27 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Ies
Lucchesi: "Auguro a Totti ogni bene. La vittoria contro l'Inter ha un po' illuso, serve un periodo di rodaggio"
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

L'ex Direttore Generale della Roma, Fabrizio Lucchesi, è intervenuto a Radio Ies per parlare del momento dei giallorossi e per fare i propri auguri a Francesco Totti. Di seguito le sue parole.

Su Totti?
“Che cosa bisogna dire ad un campione di questa levatura se non auguragli ogni bene possibile? E’ un peccato, e non ci voglio neanche pensare al giorno in cui finirà la sua carriera”.

Totti unico campione in rosa. E’ un problema?
“Potrebbe essere un problema, ma ci auguriamo tutti che Francesco rimanga su questi livelli per altri mille anni e che contemporaneamente crescano anche i valori di chi gli sta accanto”.

Sul campionato della Roma?
“Dopo la partita con l’Inter, si era pensato, sbagliando, che la Roma fosse già a pieno regime e invece credo e mi auguro che i problemi che la Roma oggi ha, siano quelli di una squadra che ha cambiato molto e che non si è inserita completamente nella filosofia e negli schemi zemaniani. La vittoria con l’Inter ha illuso un po tutti, ma l’idea di essere ancora in rodaggio alla quarta giornata è normale”.

Su Stekelenburg?
“Le papare le fanno tutti e ci stanno, l’importante è che rimangano casi isolati”.

Su Zeman?
“Rispetto agli ultimi anni è un po più attento, ma purtroppo essendo sbilanciate in avanti, qualcosa le sue squadre concedono. E questo fa parte del suo modo di interpretare il calcio”.

Sulla Juventus?
“Non è la Juventus di qualche settimana fa, ma è pur sempre la squadra più forte di questo campionato, quindi bisognerà stare attenti”.

Su Piris?
“Credo che gli acquisti vadano giudicati nel lungo periodo e non dopo due mesi. Ci sta che tra i giocatori che prendi ci sia quello che ti da di più e quello che ti da di meno”.

Su Florenzi e Lamela?
“Florenzi mi ha sorpreso per la prontezza che ha dimostrato di avere. Lamela è giovane e ha tutte le qualità per emergere. E’ un giocatore che può diventare qualcosa di importante”.

Su Goicoechea?
“Diamo a tutti il tempo di dimostrare quello che sanno fare, se Zeman lo ha voluto ci sarà un motivo”.