L'AS Roma Store di Via del Corso a rischio chiusura

08.08.2017 08:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Il Tempo
L'AS Roma Store di Via del Corso a rischio chiusura
© foto di Vocegiallorossa.it

Secondo quanto scrive Il Tempo oggi in edicola, è a rischio chiusura l'AS Roma Store aperto il 27 luglio 2016 a Via del Corso. Sarà il Tar a decidere nella disputa che vede opposti la Roma da un lato e il Municipio I Centro Storico dall’altro. La ragione è semplice: «Il 24 ottobre 2016 – spiega Tatiana Campioni, assessore al Commercio del Municipio – la sezione Polizia amministrativa dei Vigili Urbani ha effettuato un sopralluogo accertando una superficie di vendita di 338 mq, superiore al limite di 250 stabilito per i negozi di vicinato all’interno del centro storico». Nella memoria difensiva la Roma sostiene che l’intera superficie del locale è di 350 mq circa ma che il piano inferiore è solo un museo, senza che vi sia una attività di vendita. «Gli Uffici del Commercio hanno mandato i Vigili a ricontrollare ed effettivamente è stato verificato che al piano inferiore c’è un museo ma, secondo il verbale del 24 febbraio 2017, la superficie di vendita, pur se di poco, continua a essere superiore a 250 metri quadri. Quindi gli uffici hanno disposto la chiusura dell’esercizio», argomenta ancora l’assessore Campioni. Il verbale attesta che l’esatta misurazione ha accertato una superficie di 268 mq come attestato da planimetria. La Roma ha presentato al Tar del Lazio, un ricorso d’urgenza, ottenendo la sospensione del provvedimento fino al dibattimento, previsto per fine mese. L’obiezione principale avanzata dalla Roma ai verbali della Polizia locale è che, in assenza dell’architetto di fiducia della Società, Maria Antonietta Mariani, i Vigili avrebbero utilizzato una planimetria consegnata all’inizio dell’iter dei lavori (che avrebbero ridotto l'area a 247,37 mq), senza effettuare nuove misurazione. Sotto osservazione anche le moto api utilizzate per vendere i biglietti - nonostante il protocollo d'intesa con le amministrazioni - e lo store di Piazza Colonna: sarebbe oggetto di ripetute visite da parte degli agenti della Polizia locale che avanzerebbero contestazioni in merito alla vendita dei tagliandi per le partite dei giallorossi. Il 30 agosto la camera di consiglio.