Jacopo Volpi: "Zeman valorizzerà chi vuole lavorare"

03.06.2012 12:11 di Gianluca Fiume   vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Jacopo Volpi: "Zeman valorizzerà chi vuole lavorare"
Vocegiallorossa.it
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com

Tuttomercatoweb.it ha intervistato in esclusiva Jacopo Volpi, vice direttore di Rai Sport, per parlare con lui della Roma: "Serve ai giallorossi un uomo forte che ogni tanto possa entrare nello spogliatoio e sbattere la porta quando serve. Zeman oltre a far giocare verticalizzando per andare al tiro ha anche modificato ultimamente gli schemi difensivi. La Roma a breve dovrebbe fare un aumento di capitale e c'è la volontà di investire un po'".

Zeman è l'allenatore giusto per la Roma?
"Secondo me sì e poi in questo momento non ci poteva essere scelta migliore, anche perché c'è molta confusione nel calcio e avere una persona con la schiena dritta è l'ideale. Zeman è un allenatore che farà migliorare moltissimo tutti i giovani che avrà a disposizione e comunque è uno che se troverà giocatori disponibili a lavorare farà migliorare anche i meno giovani".

Che bilancio si può fare sulla proprietà della Roma dopo la gestione del primo campionato?
"Alcune cose bene dal punto di vista societario, mentre per quel che riguarda la scelta tecnica è stato fatto un tentativo che non è andato a buon fine e bisogna dire che Luis Enrique se ne è andato da gran signore, però è bene che questa società vada avanti e la cosa più importante è che ci sia un uomo forte che ogni tanto possa entrare nello spogliatoio e sbattere la porta se serve. Quest'uomo potrebbe essere Baldini, ma è impegnato in mille attività ed è per questo che ci vuole il classico direttore sportivo, in questo ruolo c'è Sabatini che è impegnato nella campagna acquisti, quindi uno dei due deve fare qualche cosa in più, ma loro due essendo uomini di calcio, secondo me, ce la possono fare".

Il progetto iniziato con Luis Enrique sarà portato avanti o cambiato radicalmente visto che c'è Zeman?
"La partenza potrebbe essere per certi versi simile, ma poi cambierà perché le squadre di Zeman giocano in verticale e non hanno grande interesse a fare un possesso di palla massacrante per poi non tirare mai. Le squadre di Zeman hanno voglia di arrivare al tiro e qualche volta bisogna arrivare nel modo più breve possibile alla conclusione in porta. Solo facendo gol si vincono le partite, giocando in orizzontale ci sono squadre che sono loro a far fare il possesso palla e poi ripartono in contropiede. Ultimamente ho visto un grande Zeman che ha anche modificato i suoi schemi difensivi quest'anno al Pescara, quindi la prospettiva è buona".

I tifosi sono un po' scettici su quanto verrà investito per il mercato estivo, c'è la volontà e la possibilità di rendere competitiva la squadra?
"La volontà sicuramente, la possibilità non lo so. Dovrà essere fatto un aumento di capitale e credo che sia nei programmi a breve termine e si dovrà anche far chiarezza su questa proprietà, diciamo al sessanta per cento degli americani e al quaranta dell'Unicredit, ma penso che ci sia voglia di investire un po' ".