Ezio Sella: "Luis Enrique si scontra con il calcio italiano e ha qualche difficoltà"

02.11.2011 23:23 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Fonte: Radio Ies - "La Città nel Pallone"
Ezio Sella: "Luis Enrique si scontra con il calcio italiano e ha qualche difficoltà"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews

Ezio Sella è intervenuto a LA CITTA' NEL PALLONE su RADIO IES.


Roma e Luis Enrique
"Come ogni nuovo progetto bisogna avere pazienza. Il progetto è serio ed è importante. E' a mio avviso un progetto a due anni che può dare grandissime soddisfazioni.
Luis è un buon allenatore come cultura calcistica è diverso da noi, deve adattarsi. Ha portato qualcosa di nuovo nel calcio italiano, cerca sempre di creare difficoltà all'avversario. Si scontra contro il calcio italiano molto tattico e sta avendo qualche difficoltà".

La Roma ha difficoltà difensive, può corregere i problemi?
"Ho lavorato 2 anni con Zeman che reputo il migliore in assoluto per la fase offensiva. Bisogna trovare l'equilibrio giusto abbinando una fase d'attacco intensa con un accortezza difensiva. Un po' come hanno fatto Spalletti e Allegri".


Cosa non va nella Roma secondo lei?
"Luis ora a mio avviso non schiera più la squadra con il 4-3-3 ma con un 4-3-1-2
C'è da stabilire che valore si da al possesso palla! Se il possesso palla è atto alla finalizzazione va bene, se è un possesso palla fine a se stesso non produce nulla".

Su Antonio Cassano?
"Spero di ritrovarlo presto in campo. E' un ragazzo generoso con grandi valori. E' un talento del calcio italiano sarebbe un peccato non vederlo più giocare".