De Biasi: "Nainggolan all'Inter e Pastore alla Roma: ci guadagnano un po' tutti"

21.06.2018 09:28 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
De Biasi: "Nainggolan all'Inter e Pastore alla Roma: ci guadagnano un po' tutti"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“In termini di risultati la Russia, da padrona di casa, ha fatto cose importanti ma va anche tenuto conto che ha giocato contro Arabia Saudita ed Egitto”. Così a tuttomercatoweb.com Gianni De Biasi sul Mondiale.

Che effetto fa non vedere l’Italia?
“Un effetto strano. Davvero. Perché l’Italia è un habitué del Mondiale. Per noi è sicuramente un fatto negativo. Ma da tutte le cose negative bisogna trarre quanto di positivo ci possa essere”.

E il nuovo corso Mancini? Come lo vede?
“Mancini è la persona ideale, ha esperienza in ambito italiano e internazionale: è anche in un’età che gli consente di affrontare le cose con serenità. Deve cercare di trovare quanto prima un gruppo di giocatori, ma quello glielo darà il campionato”.

Lei la panchina azzurra l’ha sfiorata...
“L’ho sfiorata. Ma sono passati più di due anni. L’ho anche dimenticata”.

E il futuro?
“Sono in attesa di trovare qualcosa di interessante. In Italia o all’estero. Ma potrebbe anche essere una Nazionale che al momento è impegnata al Mondiale. Se le cose andranno in un certo modo, vedremo”.

Perché ha rifiutato la chiamata di Zamparini lo scorso campionato?
“Ho preferito declinare perché non conoscevo la squadra, c’era anche troppo poco tempo a disposizione considerato che la chiamata mi è arrivata quasi al termine del campionato di Serie B. Pur essendo lusingato e felice della proposta di Zamparini ho preferito non accettare”.

Mercato: Pastore torna in Italia, alla Roma. E Nainggolan va all’Inter...
“È un giocatore di talento, buona qualità. Con questa trattativa ci guadagnano un po’ tutti. Anche Nainggolan aveva bisogno di nuove motivazioni. Poi la Roma realizza anche una buona plusvalenza”.