Daino: "Il cambio di proprietà della Roma è un'incognita". AUDIO!

11.08.2020 16:46 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Daino: "Il cambio di proprietà della Roma è un'incognita". AUDIO!

L'ex calciatore Daniele Daino ha parlato di Atalanta e Milan a TMW Radio, durante Maracanà

Vigilia di Atalanta-Pasri Saint-Germain. Che partita sarà?
"Ogni anno si sta migliorando. Come provarla a vincere? C'è stato il COVID-19 e ad essere penalizzato è stato il campionato francese. L'Atalanta può giocarsi la partita con la giusta serenità, chi ha da perdere è il Paris Saint-Germain, visti gli investimenti fatti. Dall'altra parte hai due possibilità: o li aggredisci immediatamente, per far valere subito la condizione psicofisica migliore, o attendere. Nella seconda parte il Paris Saint-Germain potrebbe accusare il calo fisico visto già con il Lione a Torino". 

Ti piace la Final Eight? Può essere riproposta in futuro in Champions?
"Può essere una soluzione, ma solo per la semifinale e la finale. È bello farsi vedere in casa a giocarsi l'accesso alla semifinale davanti al proprio pubblico. La soluzione andata e ritorno rimane la più adeguata per i tifosi".

Tra Roma, Lazio e Milan, quale ha più possibilità di ricalcare il miracolo Atalanta?
"La Lazio ha fatto un percorso di continuità, non ha mai venuto i suoi giocatori migliori. Se migliorata nell'organico, ha qualcosa in più delle altre, visto che lavorano da anni insieme. Se riescono a fare quei 2-3 acquisti di qualità, come David Silva, è sopra al Milan. Confermati Pioli e Ibrahimovic, al Milan non devono sbagliare i rinforzi. La Roma ha lo stesso livello di qualità tecniche delle altre, ma ha problemi societari. Vedremo questo cambio cosa porterà. È un'incognita".


Maracanà con Marco Piccari e Iacopo Erba Ospiti: Xavier, Jcaobelli, Daniele Daino