Canovi: "Consigliai Luis Enrique a Sabatini"

20.10.2011 16:18 di Enzo Fragapane   vedi letture
Fonte: Radio Manà Manà
Canovi: "Consigliai Luis Enrique a Sabatini"
Vocegiallorossa.it
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Intervistato da Radio Manà Manà Sport, Dario Canovi, esperto procuratore, ha rivelato il retroscena della scelta di Luis Enrique per la panchina della Roma, su suggerimento del figlio Alessandro, che seguiva l'attuale mister giallorosso in Spagna: "Consigliai Luis Enrique prima al Genoa e subito dopo, verso metà Maggio, chiamai Sabatini che di concerto con Baldini hanno scelto lo spagnolo per la nuova Roma. E’ stato mio figlio Alessandro, che vive a Barcellona a segnalarmi l’asturiano, perché era rimasto entusiasta del lavoro svolto con il Barcelona B e soprattutto dei risultati raggiunti. Prima di consigliarlo alla Roma, feci chiamare Luis Enrique da Ricardo Gallego, capitano del Real Madrid e suo ex compagno di squadra, che io portai a Udine nell’89, per chiedergli se fosse interessato a trasferirsi nella capitale a fine stagione. Luis Enrique ha subito risposto positivamente e a quel punto abbiamo girato il suo numero di telefono personale a Walter Sabatini e Franco Baldini, con quest’ultimo che dopo aver raccolto diverse informazioni sull’asturiano, si è mosso in prima persona per parlarci direttamente e incontrarlo. Non lo conosco dal vivo, ma i risultati ottenuti nella “Cantera” blaugrana parlano da soli, soprattutto per quanto concerne la sua grande attitudine a lavorare con i giovani e a far crescere i giocatori in maniera esponenziale”. A proposito del progetto della Roma, Canovi - ha detto- : “E’ un progetto interessante, per la sua filosofia di gioco spettacolare e che trae risultati importanti. Dissi a Sabatini che ci sarebbe voluto del tempo per assimilare questo nuovo modo di giocare e che ci voleva pazienza per permettergli di integrarsi al meglio”. Conclude: “Mi aspettavo che Walter facesse direttamente il mio nome con riferimento a questo retroscena, tra qualche giorno comunque mi incontrerò con lui per parlare del mercato di gennaio”.