Bergomi: "Oliveira aiuterà il centrocampo della Roma. Abraham deve crescere come tutta la rosa"

13.01.2022 15:36 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Bergomi: "Oliveira aiuterà il centrocampo della Roma. Abraham deve crescere come tutta la rosa"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Giuseppe Bergomi, ex difensore dell'Inter, è stato intervistato da Centro Suono Sport all'interno della trasmissione "Parametri Zero". Queste le sue parole:

Che spiegazione ti dai quando vedi una squadra che sta controllando una gara sul 3-1 come contro la Juventus e poi prendere 3 gol in 7 minuti?
"È successo anche a me quando giocavo. Capire il perché di questi blackout non è facile. Sono successe tante situazioni in questa partita, forse bisognava rallentare un po' e controllare la situazione ma non è facile. La Roma ha sempre faticato molto contro avversari più forti, c'eravamo molto illusi contro l'Atalanta. Però il 3-1 è da portare a casa".

In questa stagione di blackout ce ne sono stati tanti. Come è possibile che un allenatore come Mourinho ancora non sia riuscito a lavorare bene su questo aspetto?
"Non ho una risposta precisa. Mourinho ha lavorato molto bene nella sua carriera da allenatore sulla concretezza e l'aspetto del gioco arrivava sempre dopo. Come sappiamo la pazienza non ce l'ha nessuno perché Roma è una grande piazza e i risultati devono arrivare. Dal di fuori risulta difficile dare un giudizio su questi alti e bassi della Roma. Ci vuole pazienza".

Sergio Oliveira può contribuire a questo processo di crescita della Roma per farla diventare la Roma di Mourinho? 
"Sì, è un giocatore di 30 anni di buona personalità che aiuterà sicuramente il centrocampo della Roma. Bisogna capire a chi toglierà il posto in mezzo al campo. Mancava anche un terzino e la Roma l'ha preso e in mezzo al campo arriva un giocatore che sicuramente ti darà una mano".

Un giudizio su Abraham? 
"Abraham è un ragazzo giovane che i gol li fa, fisicamente è pronto. Sicuramente deve ancora ottimizzare i meccanismi con gli altri, però mi sembra un bel prospetto. Magari non ti fa giocare bene come faceva Dzeko ma ti dà profondità, ti fa gol di testa, ti dà velocità, deve però crescere come del resto tutta la squadra".