Ranieri: "I veri romanisti sono incazzati come lo sono io, ma ci rialzeremo" VIDEO!

29.10.2010 12:25 di Pascal Desiato   vedi letture
Ranieri: "I veri romanisti sono incazzati come lo sono io, ma ci rialzeremo" VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Alle 12.30 la conferenza stampa pre-match a Trigoria di mister Claudio Ranieri. Seguila in diretta su Vocegiallorossa.it

Torna a parlare prima della gara. E' una sua scelta?

"E' stata concordata. Io non mi sono mai tirato indietro, è giusto anche per voi"

Gli ultimi infortuni come li vede? C'è un allarme?

"Gli infortuni sono dovuti a situazioni croniche. Alcune sono scelt obbligate: Taddei l'ho dovuto utilizzare tre volte in una settimana. Ora sono costretto a mettere Daniele. Ma non è che si è allenato. Non è colpa dela preparazione allora, se uno non si allena è in condizioni particolari."

Perrotta gioca esterno ma non lo è, come Vucinic ad esempio, non c'è un altro modulo?

"Le ho provate tutte, devo far di necessità virtù. In questo momento è quello che posso fare, solo questo. Abbiamo visto che Vucinic l'anno scorso ha giocato in quella posizione, se vedo che non funziona cambio. Totti gioca più dietro perchè abbiamo preso Borriello per occupare l'area. Quando staremo in condizione vedrete che ci sarà più movimento"."

Tre mediani con un rifinitore non le piacerebbe?

"Quando staremo in forma si potrà fare."

Totti è più centravanti. Con Borriello qualche problema c'è, la condivisione degli spazi la davanti?

"No. Non abbiamo potuto fare una preparazione. Piano piano si troveranno meglio."

Vi siete posti obiettivi a breve termine?

"Noi ci poniamo obiettivi a lungo termine. Giochiamo partita per partita. Con il Lecce bisogna vincere ma queste sono solo parole, bisogna dimostrarlo sul campo."

Parlando del contratto. Pradè ha detto che verso di lei c'è fiducia illimitata, ma non sembra così?

"Non mi sento sotto giudizio. Scadenza? E chi ne ha parlato.. Occhio a spingere su questo tratto, che dove ho allenato io chi è venuto dopo ha fatto sempre peggio."

Prima Lippi poi Leonardo, vuol dir qualcosa su quest'ultimo?

"Leonardo credo non torni in Italia".

La partita con il Lecce come la vede?

"Dobbiamo essere più determinati. Abbiamo preparato al meglio la sfida. Dobbiamo vincerla".

Dai giocatori, da quello che abbiamo letto, veniva la richiesta di un gioco più offensivo?

"Mi si è detto di tutto, sui moduli e sull'aspetto tattico. E' facile parlare quando tutto va bene".

La dichiarazione che ha fatto Blanc in settimana?

"Ora sono più concentrato sulla Roma. Il signorino (Blanc ndr) si è permesso di parlare quando la controparte era in silenzio stampa. Poi vi dirò cosa gli avevo detto, così tutti sapranno".

Giocherà Simplicio nella veste di vice Pizarro?

"No. Giocherà De Rossi nel ruolo di Pizarro. In questo momento credo sia più giusto mettere chi si conosce meglio con i compagni."

Julio Sergio?

"Gioca titolare"

C'è la possibilità di rialzarsi?

"Le aspettative nostre erano altre. Una partita e un campionato non sono mai uguali, mi fa pensare bene la determinazione con cui si allenano. Mi fa pensare bene vedere i romanisti veri che sono incazzati come me, che ci hanno seguito a Parma. Non per quelli che cambiano in base al vento, vogliamo il bene della Roma, ci rialzeremo."

Perchè Totti alla fine del primo tempo e non Vucinic?

"Avevo bisogno di un esterno che attaccasse Dzemaili, anche se a tempo determinato."