TRIGORIA - Ibarbo: "Ho accusato un problema al polpaccio. Sono venuto a Roma come esterno di attacco. Mi sento già parte del gruppo". FOTO!

04.02.2015 13:50 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
TRIGORIA - Ibarbo: "Ho accusato un problema al polpaccio. Sono venuto a Roma come esterno di attacco. Mi sento già parte del gruppo". FOTO!
© foto di Alessandro Carducci

Victor Ibarbo ha già esordito, in maniera positiva, ieri sera, con la maglia della Roma. Fra pochi minuti verrà presentato alla stampa. Vocegiallorossa.it seguirà live l'evento, fornendo la trascrizione della conferenza stampa. Dalla presentazione del CEO Italo Zanzi si apprende che il ritardo della conferenza stampa è dovuto a un problema al polpaccio accusato dal colombiano. Nel pomeriggio ci sarà una nota della società a rigurado.

Introduzione del CEO Italo Zanzi: “Oggi presentiamo un grande talento. Un giocatore con grande esperienza in Italia e in campo internazionale. Sappiamo che avrà un grande impatto con la Roma.”

Ti senti più prima punta o un esterno?
“Sono a disposizione del mister e dei compagni. Mi hanno portato come esterno, ma se devo fare la prima punta parlerò col mister”.

Aspettiamo il bollettino ufficiale. Cos’è successo?
“Una sensazione normale, una piccola contrattura. Non penso sia nulla di male”.

Al polpaccio?
“Sì al polpaccio”.

Con quale ambizione sei arrivato a Roma?
“Sempre avuta ambizione di avere tutto e adesso che sono in una grande squadra. Voglio vincere tutto quello che si può e per vincere tutto devo lavorare molto”.

Come ti spieghi il momento della Roma?
“Mi sento già parte del gruppo. Adesso tutte le squadra stanno facendo bene. Abbiamo fatto un pareggio con l’Empoli che gioca per rimanere in Serie A. Abbiamo giocatori infortunati e in nazionale. Dobbiamo andare avanti il prima possibile”.

Domani andrà a Barcellona? Ieri ha giocato senza il consenso dei medici?
“Ho parlato col mister prima di tutto. Io mi sento bene. Ogni 7 giorni devo farmi visitare, ma credo che abbiamo posticipato il controllo medico”.

Non sei un goleador? Senti di migliorarti?
“Ogni volta si vuole migliorare. Adesso che sono in una squadra forte è meglio. Il numero dei miei gol non è molto alto. Lavoro prima di tutto per la mia squadra. Non si può fare gol sempre”.

Nainggolan e Astori, due ex compagni tuoi al Cagliari come ti hanno descritto la Roma?
“Mi hanno dato una mano importante. Mi hanno detto che è molto bello qui, i tifosi, il livello internazionale. Piano piano entrerò nel gruppo”.

Ibarbo 2
© foto di Alessandro Carducci
Ibarbo 3
© foto di Alessandro Carducci
Ibarbo 4
© foto di Alessandro Carducci
Ibarbo 5
© foto di Alessandro Carducci
Ibarbo
© foto di Vocegiallorossa.it
Ibarbo e Zanzi
© foto di Vocegiallorossa.it
Ibarbo mostra la sua maglia
© foto di Vocegiallorossa.it
Ibarbo
© foto di Vocegiallorossa.it