Spezia-Roma 2-2 - Top & Flop

24.05.2021 20:19 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Spezia-Roma 2-2 - Top & Flop
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

TOP 

SPEZIAL-ONE - La Roma pareggia 2-2 contro uno Spezia già salvo e si qualifica per la prima UEFA Conference League. Una magra consolazione per un campionato deludente. Finita la stagione e l'era Fonseca, è già iniziata quella di Mourinho. 

TOP PLAYER - Dzeko di testa per l'accorrente Mkhitaryan. Il gol che manda la Roma in Europa ed evita una nuova serata negativa per i tifosi è merito dei giocatori migliori del team. Dimostrazione che la qualità e l'esperienza fanno la differenza. 

SE SEI IN EUROPA... - È merito anche alle parate di Fuzato. Il portiere brasiliano è uno dei migliori in campo (così come spesso lo sono stato i suoi colleghi, segno eloquente della stagione). A questa Roma per vincere la concorrenza del Sassuolo per l'Europa è servito tutto, anche le parate del terzo portiere. 

FLOP 

INDIFENDIBILI - Discorso collettivo per la squadra che è andata in campo nel primo tempo. Dagli errori di Kumbulla, passando a quelli d'impostazione di Darboe e l'atteggiamento di tutti, presi a pallonate da uno Spezia capace di creare 3 palle gol in 4 minuti. Deficit tecnico e mentale. 

L'ULTIMO AFFRONTO - Di Fonseca a Edin Dzeko. Un rapporto complicato, inutile star qui a fare la cronaca di ciò che è stato. Diciamo che è stata particolare la scelta di mettere in panchina l'uomo derby, uno dei più in forma, oltre che al migliore della squadra. Quando le cose andavano male è stato buttato nella mischia... 

DIFFERENZA RETI - La Roma che va in Conference League lo fa per un +2 gol in differenza reti rispetto al Sassuolo. Ok, non fosse una squadra da Champions, ma neanche una squadra in grado di qualificarsi negli ultimi minuti del campionato per agguantare il settimo posto.