Hellas Verona-Roma 3-2 - Top & Flop

20.09.2021 21:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
Hellas Verona-Roma 3-2 - Top & Flop
Vocegiallorossa.it
© foto di Insidefoto/Image Sport

TOP

EUROGOL - La perla con cui Lorenzo Pellegrini ha sbloccato il match resta l'immagine più bella di questa sfida Un colpo di tacco favoloso, l'ennesima grande giocata di un giocatore che sta vivendo uno stato di grazia e che dimostra, sempre di più, la sua grande crescita.

IL SOLITO MIRACOLO - Ormai l'intervento miracoloso di Rui Patricio sta diventando un'abitudine, da una parte confortante, ma dalla parte preoccupante perché se è vero che il portoghese dà sicurezza tra i pali, il fatto di essere costretto ad almeno un intervento importante a partita simboleggia la fragilità difensiva della Roma. Però, la nota positiva è che Rui Patricio è sempre sul pezzo, come ha dimostrato con l'intervento su Caprari.
 

FLOP

UP AND DOWN - Vantaggio, poi svantaggio, pareggio e ancora sotto. Montagne russe per i giallorossi, che alla fine escono sconfitti da questo match frenetico, non riuscendo a gestire nè il vantaggio iniziale, né poi il pareggio rimediato con una buona dose di fortuna con l'autogol di Ilic. Manca ancora quel salto di qualità caratteriale, probabilmente, per gestire meglio partite di questo tipo.

DESTRA NON DESTA - La Roma soffre terribilmente sulla corsia destra, apparsa particolarmente in difficoltà quest'oggi. Karsdorp ha sofferto tantissimo il lavoro combinato di Lazovic e Caprari, mentre davanti Zaniolo non ha praticamente mai creato pericoli alla difesa avversaria e non ha dato giusto apporto difensivo. Giornata da dimenticare per l'out di destra giallorosso

TANTI ATTACCANTI, TANTO CAOS - Nel finale di partita José Mourinho mette in campo, contemporaneamento, ben sei giocatori offensivi, con Perez ed El Shaarawy a tutta fascia, Abraham e Mayoral davanti e Pellegrini e Mkhitaryan in mezzo al campo. Una soluzione che non dà frutti, anzi alimenta solo il caos della confusionaria manovra giallorossa.