Cagliari-Roma 2-2 - Top & Flop. VIDEO!

13.09.2020 21:40 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
Cagliari-Roma 2-2 - Top & Flop. VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

TOP 

ÜNDER PRESSURE - Difficile per un giocatore come lui, non visto dall'allentore nel finale di stagione scorso, con il 3-4-2-1 che diminuisce le chanche di campo, vista l'alto numero di giocatori concorrenti, vista l'estate che lo ha visto accostato a più riprese al Napoli, entrare in campo e dover dimostrare le proprie qualità. Giocare sotto pressione è diventata l'abitudine per il turco. Dopo il gol contro il Frosinone, il suo ingresso contro il Cagliari cambia il volto offensivo della Roma: un gol e una bella giocata nell'azione del 2-2. 

MIKI GO'(SO) - Esterno a sinistra, trequartista dietro Dzeko o falso nueve per Mkhitaryan non c'è differenza. L'armeno era e resta il talento della squadra. Spirito e testa da numero 10, media gol da numero 9. 

LA SPINTA C'È - In fase offensiva sia Karsdorp che Spinazzola continuano a dare buona spinta e qualità alla squadra. L'attitudine è quella per due calciatori, specie l'olandese che nasce ala destra, ma serve sempre dimostrare le cose sul campo. 

FLOP 

4-2-3-1 VS 3-4-2-1 -  Non è un caso che Fonseca preferisca il primo modulo al secondo. Non è in discussione come il finale dello scorso campionato sia stato migliore quando la Roma sia passata a un modulo "molto italiano". Ovviamente sono moduli e non dogmi tattici, variabili a seconda dell'avversario e durante la stessa partita. Da evitare le situazioni ibride come successe nel primo tempo contro il Cagliari dove Cristante doveva ricoprire tre ruoli (terzo difensore a impostare dal basso, terzino sinistro per coprire le scorribande di Spinazzola e mediano di centrocampo), finendo per non fare bene nessuno, o Pellegrini dirottato a fare l'esterno destro d'attacco, ruolo non nelle sue corde. Sistemata la squadra con un 4-2-3-1 più "puro" la Roma ha cambiato volto. Le amichevoli servono, soprattutto a testare queste situazioni, ma Fonseca conosce bene il gruppo dei calciatori e in vista del primo impegno di campionato è bene impostare la squadra dando maggiori certezze tecnico-tattiche. 

MIA, NO, TUA, IO RESTO IN PORTA... GOL - Fosse ancora in onda Mai Dire Gol la rete di Walukiewicz sarebbe stata definita come un "gollonzo". Su una palla a campanile in area di rigore Pau Lopez invece di uscire in presa alta, resta inchiodato sulla linea di porta. Ibanez-Spinazzola non si capiscono (non intervenendo sul pallone), morale della favola il giocatore del Cagliari può colpire di testa e segnare la rete del 2-0. 

SMALLING AL PIÙ PRESTO  - Se mai c'erano dubbi sul fatto di quanto la difesa della Roma perda senza il centrale difensivo, basta vedere la prestazione di Ibanez (in una difesa a 4). Una prestazione disastrosa, di quelle che, se fosse stata una partita di campionato, sarebbe costata punti preziosi in chiave Champions. 

PER-OUT-TI - Così come la scorsa stagione, anche in questa, Diego Perotti si infortuna alla vigilia della prima gara di campionato. Una situazione di fine sfiga mai per il calciatore.