Financial fair play: ecco la sanzione della Roma. La società: "Sanzioni derivate da perdite economiche passate"

08.05.2015 19:47 di Alfonso Cerani   vedi letture
Fonte: uefa.org
Financial fair play: ecco la sanzione della Roma. La società: "Sanzioni derivate da perdite economiche passate"
Vocegiallorossa.it
© foto di Imago/Image Sport

La Roma ha ricevuto della sanzioni da parte dell'UEFA in merito alle violazioni dei parametri del Financial Fair Play, così come l'Inter. In casa giallorossa ammonta a 2 milioni la multa + 4 con condizionale e riduzione della rosa per le coppe europee a 22. Ecco il comunicato ufficiale dell'Uefa:

"L’accordo transattivo riguarda le stagioni sportive 2015/16, 2016/17 e 2017/18.

La Roma si impegna a raggiungere il pieno pareggio per la stagione 2017/18 e il monitoraggio (ad esempio periodi di riferimento 2015, 2016 e 2017).

La Roma si impegna a segnalare un deficit aggregato di pareggio massimo di € 30 milioni per gli esercizi chiusi nel 2015 e nel 2016.

La Roma accetta che sarà oggetto di una limitazione del numero di giocatori che può includere nella lista A ai fini della partecipazione alle competizioni UEFA. La Roma può registrare un massimo di 22 giocatori in lista A, al posto del potenziale massimo di 25 come previsto dalla normativa sulla concorrenza in materia. Tale restrizione potrà essere abolita a partire dalla stagione 2016/17 se il club soddisfa le misure operative e finanziarie concordate con la UEFA CFCB.

La Roma accetta, per tutta la durata del contratto di insediamento, una limitazione calcolata sul numero di nuove immatricolazioni che può includere nel suo elenco A ai fini della partecipazione alle competizioni UEFA. Questo calcolo si basa sulla posizione netta di trasferimento del club in ogni rispettivo periodo di registrazione coperto dal contratto. Tali restrizioni saranno abolite a partire dalla stagione 2016/17 se il club soddisfa le misure operative e finanziarie concordate con la UEFA CFCB.

La Roma si impegna a pagare un importo complessivo fino a € 6 milioni, che sarà trattenuto da eventuali ricavi che guadagna per la partecipazione a competizioni UEFA che iniziano nel periodo 2014/15. Di questo importo, 2 milioni di euro saranno versati per intero, indipendentemente da qualsiasi uscita anticipata dal regime di liquidazione, e saranno trattenuti in tre rate di pari importo. Il pagamento dei residui 4 milioni è condizionato e può essere negato, in talune circostanze, a seconda del rispetto del club con le misure operative e finanziarie imposte nell’accordo transattivo".

Con una nota sul sito ufficiale, asroma.it, la società fa sapere che:

"In data odierna, AS Roma e UEFA hanno concluso un accordo transattivo riguardante il rispetto del Fair Play Finanziario. L'accordo si è reso necessario a causa di una storica deviazione dal requisito del pareggio di bilancio imposto dalla UEFA, derivante da perdite economiche accumulate in passato nonché da una difficile situazione finanziaria del club antecedente all'acquisizione da parte dell'attuale proprietà.

L’accordo è il frutto di diversi mesi di dialogo con la UEFA durante i quali sono stati riconosciuti i significativi risultati conseguiti dentro e fuori del campo. L'accordo consente al Club di proseguire con fiducia nella realizzazione del proprio business plan strategico, mirato alla crescita in ogni area. AS Roma rinnova il proprio sostegno al Fair Play Finanziario ed è orgogliosa di fungere da modello di nuova gestione nel calcio per le nuove proprietà, in particolare per quelle che acquisiscono club che versano in situazioni difficili".

FINANCIAL FAIR PLAY, LE SANZIONI DELL'UEFA, UEFA.ORG