Villar: "Roma mi piace tantissimo. Vorrei tornare a giocare e ad allenarmi presto"

27.03.2020 21:42 di Alessandro Pau   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Villar: "Roma mi piace tantissimo. Vorrei tornare a giocare e ad allenarmi presto"

Il centrocampista della Roma Gonzalo Villar ha partecipato ad una diretta Instagram insieme ad una giornalista spagnola. Queste le sue risposte:

Come stai?
“In sei mesi ho realizzato un sogno, a fine carriera mi piacerebbe tornare all’Elche, è come una famiglia”.

Qual è il tuo posto preferito a Roma?
"Roma mi piace tantissimo, anche i miei amici si sono trovati benissimo quando sono venuti qui. Adoro una pizzeria nella piazza del Pantheon. Il monumento che mi piace dci più è il Colosseo".

Una frase in italiano?
"Sto ancora imparando l’italiano, sono contento di parlare con te. Spero di tornare ad allenarmi presto".

Cucini bene?
"Non tanto, sto imparando ora visto che vivo da solo".

Il tuo piatto preferito italiano?
"Mi piace molto la pasta cacio e pepe".

La tua musica preferita?
"Mi piace il reggaeton, ma il mio gruppo preferito sono i Coldplay. Li ascolto sopratutto quando mi alleno".

Chi era il tuo idolo da piccolo?
"Iniesta".

Quello che ti ha impressionato di più?
"Il giocatore che più mi ha impressionato vedere da vicino è stato Ronaldinho. Uno della Roma non saprei dirlo".

Com’è lo spogliatoio della Roma?
"Nello spogliatoio ci troviamo bene, il gruppo è fantastico".

Cosa ti manca della Spagna?
"Della Spagna mi mancano la famigli e gli amici, non sono mai stato due mesi senza vederli".

Ha incontrato Totti?
"Sì, l’ho incontrato in un ristorante. Ci siamo fatti una foto, è stato emozionante, quasi uno shock".

Descriviti in tre aggettivi
"Mi definisco un giocatore intelligente, talentuoso e che si impegna tanto".

Qual è il tuo obiettivo?
"I miei obiettivi erano con la Roma raggiungere la Champions e a livello personale giocare l’Olimpiade: ora che sono state posticipate di un anno ho più tempo per riuscirci".

Pensi che si potrà ritornare a giocare?
"Per me è stato un peccato che sia arrivato lo stop al campionato, proprio quando avevo giocato la prima partita da titolare. Credevo che si sarebbe annullato tutto vista la situazione, ma ho sentito che l’Uefa ha detto che forse si potrà giocare. Io vorrei tanto tornare ad allenarmi e a giocare a Trigoria per sfogarmi un po’, stare a casa da solo non è facile".

Cosa fai in questi giorni a casa?
"Gioco alla PlayStation a Fifa e Fortnite, vedo qualche serie su Netflix e studio, anche se essendo da solo non è molto facile".

Un saluto ai tifosi della Roma?
"Grazie a tutti i romanisti per il vostro supporto, ci vediamo presto".