Lecce-Milan 3-4: la tripletta di Boateng e Yepes completano la rimonta rossonera

23.10.2011 14:22 di Paolo Vaccaro   vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Lecce-Milan 3-4: la tripletta di Boateng e Yepes completano la rimonta rossonera
Vocegiallorossa.it

Allo stadio "Via del Mare" il Lecce ospita i campioni d'Italia del Milan per l'ottava giornata di Serie A. Queste le formazioni ufficiali:

Lecce(4-3-2-1): Benassi; Oddo, Tomovic, Esposito, Mesbah; Obodo, Strasser, Giacomazzi; Cuadrado, Grossmuller; Corvia

A disposizione: Gabrieli, Carrozzieri, Giandonato, Bertolacci, Ofere, Pasquato, Olivera

Allenatore: Di Francesco

Milan(4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Yepes, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Ambrosini; Robinho; Ibrahimovic, Cassano

A disposizione: Amelia, Bonera, Taiwo, Mexes, Aquilani, Boateng, El Shaarawy

Allenatore: Allegri

Rossoneri con il lutto al braccio per la morte del motociclista Marco Simoncelli, grande tifoso rossonero e per la scomparsa della mamma di Roberto Boerci, storico massaggiatore del Milan. Dopo aver osservato il minuto di silenzio in onore del pilota romagnolo, la gara ha inizio. Partono subito forte i padroni di casa. Già al 1' Strasser ci prova dalla distanza, ma la palla finisce a lato. Al 4' Lecce in vantaggio: punizione dal vertice sinistro di Grossmuller per Giacomazzi, il capitano salentino brucia i difensori rossoneri e di testa mette alle spalle di Abbiati. Il Milan prova a reagire. Al 7' punizione dal vertice destro dell'area salentina, il cross di Cassano viene respinto dalla difesa giallorossa. Al 10' Lecce pericoloso in contropiede con un'azione iniziata da Cuadrado e conclusa da Strasser che impegna Abbiati alla deviazione in corner. Milan in sofferenza. Al 15' prima azione pericolosa degli ospiti: Robinho da sinistra mette in mezzo per Ibra che viene murato in extremis da Mesbah in scivolata. Al 25' Tomovic dentro l'area piccola spazza via un cross basso di Robinho dalla destra, con Nocerino pronto alle sue spalle a mettere in rete. Al 28' rigore per il Lecce. Abbiati stende in area Corvia dopo aver perso il pallone su una presa alta. Contatto dubbio, con Corvia che sembra cadere prima del contatto. Oddo trasforma il calcio di rigore calciando di potenza sotto l'incrocio. Al 34' gran parata di Benassi che mette in corner un tiro insidioso di Nocerino che stava andando ad infilarsi sotto la traversa. Al 36' gol di Grossmuller: l'uruguaiano, liberato in area da un tocco involontario di Antonini, dopo un'azione rugbistica del Lecce, tocca in maniera deliziosa a tu per tu con Abbiati segnando il terzo gol per i padroni di casa. Milan sull'orlo del baratro. La gara ora cala d'intensità, con i padroni di casa che controllano il gioco e il Milan che aspetta il fischio dell'arbitro per rientrare negli spogliatoi. Anche nei tre minuti di recupero non succede nulla e le due squadre terminano il primo tempo sul punteggio di 3-0 per il Lecce.

La ripresa comincia con Aquilani e Boateng per Ambrosini e Robinho nel Milan. Boateng ci prova subito da lontano, ma Benassi alza in corner. Al 48' gol di Boateng: su azione d'angolo, la palla finisce a Boateng che di potenza mette sotto la traversa e riapre la gara. Il Lecce prova a allenatare la pressione del Milan, che con i cambi ha cambiato volto ed atteggiamento. Mesbah al 53' prova a calciare da lontano, ma il tiro è debole. Un minuto dopo ancora Boateng in rete: servito da Cassano, il ghanese dal limite piazza la palla sotto l'incrocio. Il Milan adesso ci crede. Al 59' nel Lecce esce Grossmuller e al suo posto entra Bertolacci. Al 64' terzo gol del ghanese in poco più di 15 minuti. Tiro potente sul primo palo e nulla da fare per Benassi che toglie il pallone dalla porta quando questo ha già varcato la linea. Due minuti dopo Milan vicino a completare la rimonta: Ibra si vede ribattere da Esposito il tiro dal limite dell'area piccola. Al 68' Nocerino dal limite sfiora il gol. Il tiro deviato finisce di poco oltre la traversa. Dall'angolo grande mischia in area con Giacomazzi che forse tocca, involontariamente, di mano. Un minuto dopo occasionissima del Milan con Cassano che, servito da Aquilani, preferisce l'assist per Ibrahimovic invece che il tiro. Il pallone finisce di poco a lato con lo svedese che non riesce a deviare. Al 72' mister Di Francesco cambia ancora e si copre togliendo Corvia ed inserendo Giandonato. Al 79' Cuadrado prova a sorprendere Abbiati su punizione. Palla debole e facile preda del portiere rossonero. Il colombiano poi esce per far posto ad Ofere. All'82' gol di Yepes: Nocerino apre per Cassano che mette in mezzo un pallone delizioso, che Yepes di testa mette alle spalle di Benussi. All'88' Allegri manda in campo El Shaarawy per Cassano, che esce fra i fischi del "Via del Mare". Durante i tre minuti di recupero concessi dall'arbitro, il risultato non cambia. Il Milan batte il Lecce 4-3.