L'avversario - Solidità difensiva e qualità sugli esterni

23.04.2022 16:31 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - Solidità difensiva e qualità sugli esterni
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sarà l'Inter di Simone Inzaghi ad affrontare la Roma oggi alle 18:00 a San Siro.

FASE OFFENSIVA - l'Inter schiera un 3-5-2 cercando di iniziare l'azione dal basso passando per piedi di Brozovic. Se non può farlo, la palla viene spesso scaricata sugli esterni da cui torna, subito, al centro con un classico fuori-dentro. In alternativa, la squadra nerazzurra cerca di sovraccaricare le fasce con l'esterno di parte, il braccetto (soprattutto Bastoni), la mezzala di parte e uno dei due attaccanti, in modo tale da creare superiorità da un lato o liberare l'uomo sul lato debole avversario. Con Dzeko in campo, non è nemmeno da scartare il lancio lungo per il bosniaco. L'Inter ha il miglior attacco del campionato ed è la squadra che tira di più e che segna di più di testa.

FASE DIFENSIVA - L'Inter alterna momenti in cui esercita una discreta pressione ad altri in cui tiene il baricentro più basso, come accaduto nel derby contro il Milan, mostrando di avere la maturità per capire i momenti del match e agire di conseguenza. Tutti danno una grossa mano in fase difensiva e, oltre all'esperienza e all'intelligenza di Brozovic, è fondamentale il dinamismo di Barella, uomo ovunque dell'Inter, in grado di fare bene la fase difensiva e la fase offensiva. Molto solida la difesa, con i tre centrali che hanno licenza di rompere la linea per andare in anticipo sull'avversario. Bastoni, in particolare, cerca spesso l'anticipo mentre Skriniar al derby ha arginato molto bene sia Kessié, sia Leao.

La probabile formazione dell'Inter
Inter (3-5-2) Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro, Dzeko. All. Simone Inzaghi.