L'avversario - Pressing e frequenti attacchi della profondità

18.04.2022 18:00 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - Pressing e frequenti attacchi della profondità
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sarà il Napoli di Luciano Spalletti ad affrontare la Roma oggi alle 19:00.

FASE OFFENSIVA – La squadra campana vuole avere il possesso del pallone e il dominio del gioco. Gli azzurri cercano continue triangolazioni in mezzo al campo ma possono anche affidarsi alle catene laterali, con Mario Rui/Insigne da una parte e Zanoli/Politano dall’altra. Il Napoli, però, non disdegna nemmeno gli attacchi diretti con i lanci lunghi per Osimhen e lo stesso Insigne, pronti ad approfittare di difese troppo alte.
La squadra di Spalletti ha il quarto attacco del campionato ed è quarta anche per gol segnati di testa.
Il Napoli ha alternato spesso il sistema di gioco, schierandosi con il 4-2-3-1 o con il 4-3-3, con alcune gare giocate anche con la difesa a tre.
Occhio all’aggressività di Anguissa e alle progressioni palla al piede di Zanoli, che parte esterno per entrare dentro al campo palla al piede sfruttando una buona conduzione del pallone.

FASE DIFENSIVA – Il Napoli attua una pressione medio-alta, alternando momenti di pressione più forte ad altri in cui gestisce le forze. In fase di non possesso, schiera solitamente un 4-4-1-1 con un centrocampista dietro a Osimhen, mentre i due esterni ripiegano a centrocampo. Attenzione alla possibilità di trovare spazio tra la linea difensiva e il centrocampo, qualora i mediani del Napoli non dovessero avere una corretta dislocazione, con la possibilità di trovare prezioso spazio tra le linee come fatto dalla Fiorentina nell’ultima gara disputata dai campani.

La probabile formazione del Napoli
Napoli (4-3-3):
 Ospina; Zanoli, Koulibaly, Rrahmani, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka, Anguissa; Politano, Osimhen, Insigne. All.: Spalletti.