L'avversario - La qualità del Bologna e i suoi punti deboli

11.04.2021 15:00 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
L'avversario - La qualità del Bologna e i suoi punti deboli
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sarà il Bologna di di Siniša Mihajlović ad affrontare la Roma questo pomeriggio alle 18:00.

PUNTI DI FORZA – Gli emiliano vogliono avere il controllo della palla e del gioco. Costruiscono palla a terra dalla propria difesa con pazienza, facendo girare il pallone finché non trovano uno spazio per attaccare la linea avversaria. A volte, non disdegnano il lancio lungo con Danilo incaricato dell’esecuzione.
I rossoblu non hanno paura di alzare entrambi i terzini e cercano di creare densità sulle fasce per scomporre la linea avversaria e attaccare lo spazio che si viene a creare.
In fase di costruzione, Schouten viene sempre incontro per farsi dare la palla e girarla a un compagno mentre sia Skov Olsen sia Barrow sono bravi nell’uno contro uno. Pericoloso anche Soriano sulla trequarti e la Roma dovrà stare attenta anche agli inserimenti di Palacio.
Portando molti giocatori nella trequarti avversari, quando perde palla il Bologna tenta di recuperarla rapidamente aggredendo l’avversario.
La prima pressione è portata con la punta che scherma il playmaker avversario, marcato anche da Soriano, in modo tale da indurre gli avversari a giocare sulle fasce, dove scatta il pressing vero e proprio.
Statistica curiosa: il Bologna è la squadra con la migliore percentuale di tiri nello specchio in Serie A, con il 39,4%. Seguono Inter (39%), Atalanta (38,8%), Roma (38,7%), Milan (38,7%), e Lazio (38,5%).

PUNTI DEBOLI – La volontà di voler giocare palla a terra può portare il Bologna a perdere palla di fronte a un pressing organizzato. Inoltre, gli emiliani hanno spesso subìto delle occasioni quando è stata saltata la prima linea di pressione, classico punto debole di una strategia volta a pressare gli avversari portando molti giocatori nella metà campo avversaria.
Il Bologna segna poco su calcio d’angolo ed è la sesta squadra in Serie A a prendere più reti di testa.
L’Inter, nella sfida della scorsa settimana, ha provato spesso a smarcare Barella con un movimento fuorilinea alle spalle di Dijks, che veniva spesso attirato fuori da un giocatore nerazzurro. Nella Roma, Veretout potrebbe fare la stessa cosa.
Occhio anche a Soumaoro che potrebbe subìre l’agilità di Perez.

La probabile formazione del Bologna
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Soumaoro, Danilo, Dijks; Schouten, Svanberg; Skov Olsen, Soriano, Barrow; Palacio. All.: Mihajlović.