Women's Weekly Review - Serturini: "L'obiettivo dell'anno prossimo sarà la zona Champions. Contenta dei 13 gol, ma sono più importanti i traguardi collettivi"

23.05.2019 08:10 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Women's Weekly Review - Serturini: "L'obiettivo dell'anno prossimo sarà la zona Champions. Contenta dei 13 gol, ma sono più importanti i traguardi collettivi"

Annamaria Serturini, attaccante della Roma Femminile, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Roma TV, all'interno della rubrica Women's Weekly Review. Di seguito le sue dichiarazioni:

"Questa stagione è stata la migliore della mia carriera. Sono contenta di aver dato il mio contributo alla squadra per arrivare quarte in campionato. Ho fatto 13 gol, ma l'importante era la vittoria della squadra non i miei risultati individuali. Spero di continuare a segnare così anche l'anno prossimo. A Roma ho trovato una grandissima società ed un grande staff che ci ha dato tutto per lavorare al meglio, oltre a delle compagne di squadra fantastiche. Creare un gruppo è stata la cosa più importante e noi ci siamo riuscite, siamo una squadra dentro e fuori dal campo ed è un'arma in più. Sulla Nazionale? È stata una grandissima stagione, oltre che con la Roma anche con la Nazionale, con la mia prima convocazione. Non me l'aspettavo, era il mio sogno fin da bambina. Se ripenso al gol all'esordio mi vengono ancora i brividi. La stagione? È stata ricca di soddisfazioni perché non ci eravamo poste un obiettivo. Siamo arrivate quarte ed in semifinale di Coppa Italia, con un po' di rammarico per non aver centrato la finale. La Coppa Italia sicuramente sarà un obiettivo della prossima stagione. Il momento più difficile c'è stato ad inizio di campionato, quando abbiamo perso tre gare di fila. Siamo riuscite a non farci abbattere da quei risultati e, grazie alla collaborazione con tutto lo staff, ci siamo risollevate. Il momento più bello? Quando sono cominciate ad arrivare le nostre prime vittorie. Vincere con questa maglia è stato qualcosa di indescrivibile. C'è mancata la determinazione e la cattiveria sotto porta, sono aspetti che dobbiamo migliorare in vista dell'anno prossimo. Verso la fine della stagione è subentrata anche un po' di stanchezza fisica che ha condizionato le nostre prestazione. Le pause per le nazionali? Sicuramente delle pause troppo lunghe possono far perdere quel feeling con le compagne di squadra, rallentando il processo di crescita. Ad inizio stagione non ci siamo poste un obiettivo, poi giorno dopo giorno, con i risultati che miglioravano, abbiamo fissato il quarto posto come obiettivo. Il prossimo anno? Puntiamo alla zona Champions. Il calcio femminile in Italia? Il livello si è alzato molto, spero che si continui così. Sui risultati contro le grandi? Ci è mancata una vittoria contro una big del campionato, ma sicuramente l'anno prossimo miglioreremo. Dobbiamo ripartire dalla consapevolezza della nostra forza, lavorando sempre di più per lottare per i vertici della classifica".