Serie A Femminile - Milan-Roma 3-2 - Le pagelle del match

21.01.2020 08:04 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie A Femminile - Milan-Roma 3-2 - Le pagelle del match

Ceasar 5,5: brava ad uscire un paio di volte dall’area per intervenire con i piedi. Meno brava in occasione dei primi due gol del Milan, probabilmente disturbata dal sole negli occhi. Fa un miracolo poco prima del terzo gol milanista. Giornata complicata.

Erzen 6: spinge con discreta costanza e rimane attenta in fase difensiva.

Swaby 6: fa solo un errore a inizio gara che non macchia una buona prestazione del centrale giallorosso. Dal 62’ Ekroth SV.

Pettenuzzo 6,5: molto autoritaria nel primo tempo, brava a mettere il fisico e a coprire la profondità. Fatica anche lei negli ultimi venti minuti.

Bartoli 6: gioca un’ottima gara, sia in fase offensiva che in fase difensiva ma perde di vista Thorvaldsdottir all’ultimo, che regala la vittoria al Milan.

Bernauer 6,5: nella ripresa sfiora il gol su cross di Erzen ma colpisce il portiere. Ottima visione di gioco, distribuisce bene il pallone nel primo e cala leggermente nella ripresa, come tutte.

Giugliano SV: pochi minuti prima del trauma distorsivo al ginocchio, che lo costringe a uscire dal campo. Dal 15’ Hegerberg 6,5: molto efficace nel recuperare il pallone e nel disturbare l’azione avversaria, talvolta prova anche a inserirsi nel corridoio per fare male al Milan.

Andressa 6,5: quantità e qualità al servizio della squadra. Dai suoi piedi parte le punizione che trae in inganno il portiere avversario in occasione del primo gol romanista. Dal 80’ Greggi SV.

Bonfantini 5,5: va alla ricerca della posizione e riesce, a sprazzi, a pungere gli avversari.

Thomas 7,5: lesta in occasione del primo gol, precisa in occasione del raddoppio quando ha avuto il tempo di prendere la mira e infilare la palla all’angolino. Due gol che, purtroppo, non sono bastati ma rimane un’ottima prestazione.

Serturini 5,5: Poco coinvolta nel gioco, appare troppo isolata.

Bavagnoli 6: deve operare due cambi obbligati a causa di due infortuni e, fino al primo gol del Milan, la Roma aveva il totale controllo del match. È mancata una reazione veemente nel finale ma per 70 minuti è stata una grande partita. Bisogna ripartire da qui.