Roma Femminile, Linari: "Abbiamo indirizzato la gara con le occasioni avute all'inizio. Non siamo una squadra che può fare calcoli". VIDEO!

24.11.2023 00:07 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Roma Femminile, Linari: "Abbiamo indirizzato la gara con le occasioni avute all'inizio. Non siamo una squadra che può fare calcoli". VIDEO!

Al termine di Roma-Ajax ha parlato Elena Linari.

Linari in zona mista

Domanda di Vocegiallorossa.it – Non avete praticamente mai rischiato.
“Sì, c’è stata un po’ di sofferenza alla fine, eravamo un po’ stanche. Siamo contente, abbiamo indirizzato la partita con le occasioni a inizio gara. Non era facile, l’Ajax è un avversario molto forte, brave noi e ora dobbiamo vincere contro la Fiorentina”.

Avete “ammazzato” la partita alle prime occasioni.
“Forse ci mancava questo per il salto di qualità, ora avremo una gara difficile con la Fiorentina, dobbiamo ripetere quanto fatto stasera, senza subire reti e farle subito”.

Quanta soddisfazione c’è nel giocare qui?
“Finalmente è bello aprire lo stadio ai nostri tifosi, un plauso alla società per lo sforzo fatto, abbiamo fatto un grande step e avere lo stadio pieno è importante, ringraziamo i tifosi”.

Si va a Parigi con la consapevolezza di essere una squadra forte.
“Non siamo una squadra che può fare calcoli, gol fatti o subiti. Non dobbiamo pensare troppo avanti ma ragionare step by step. Tutto ciò ci fa piacere, ma andiamo a Parigi per fare la partita”.

Questa vittoria è una risposta a chi dice che il campionato italiano non sia allenante?
“L’abbiamo dimostrato a Monaco, penso che la Serie A stia crescendo e noi ne siamo la prova. Dall’anno prossimo avremo più squadre in Champions e questo farà salire il livello, siamo sulla strada giusta e per Roma le cose stanno andando per il verso giusto”.

Soncin era presente.
“Fa piacere che venga a seguirci, ti dà un segnale molto forte e ovviamente uno entra in campo per dimostrare a tutti che la maglia va rispettata nel migliore dei modi. Fa piacere che sia presente”.

Maggiore consapevolezza per la Serie A e per la Champions?
“Sì, ho detto più di una volta che contro la Juventus abbiamo acquisito consapevolezza vincendo fuori casa, potevamo anche dilagare. Sono aspetti importanti, a questo fa seguito il risultato del Bayern Monaco. Ora testa alla Fiorentina”.